DIGIPEDIA

La digital transformation nei musei italiani

Intervista a Nicolette Mandarano, storica dell’arte e docente di Comunicazione multimediale delle istituzioni museali

 

 

“Monitoro costantemente feedback e recensioni in merito alle gallerie nazionali lasciati sui canali social e sulla piattaforma Tripadvisor perché sono importanti luoghi di ascolto e spesso permettono di accorgersi di cose che si danno per scontate, o che semplicemente non si vedono, e che invece sono importanti per il visitatore“. Lo afferma ai microfoni di Radio Activa Nicolette Mandarano, storica dell’arte, docente di Comunicazione multimediale delle istituzioni museali, in libreria con “Musei e media digitali” (Carocci, 2019).

 

 

Ascolta anche: Come trasformare le idee in business. Intervista a Giacomo Lucarini, digital content creator

 

 

Mandarano è storica dell’arte, da anni si occupa di comunicazione digitale per le istituzioni culturali ed è Digital Media Curator presso le Gallerie Nazionali Barberini Corsini. Già docente a contratto di Informatica applicata ai beni culturali presso il Dipartimento di Storia dell’Arte dell’Università di Roma “La Sapienza”, Mandarano oggi insegna in diverse università e master universitari occupandosi di Comunicazione multimediale delle istituzioni museali e di Comunicazione dei beni culturali attraverso i social media.

 

Insieme a Francesco Landi, direttore Sales & Marketing di React Consulting – Gruppo Activa, la professoressa ha parlato di digital transformation nei musei italiani, del rapporto tra istituzioni culturali e media digitali e degli strumenti utili a intensificare il dialogo con i visitatori.

 

Sabrina Colandrea

 

 

Ospite

Nicolette Mandarano

Nicolette Mandarano è una storica dell’arte. Si occupa di comunicazione digitale per le istituzioni culturali e attualmente ricopre il ruolo di Digital Media Curator per le gallerie nazionali d’arte antica di Roma Barberini e Corsini. Negli anni ha condotto diverse ricerche sul pittore Alessandro Turchi, detto l'Orbetto, e si è occupata di collezionismo seicentesco. Dal 1998 coordina il progetto Iconos sulle Metamorfosi di Ovidio. È stata docente di Informatica applicata ai beni culturali presso il dipartimento di Storia dell’Arte dell’Università La Sapienza di Roma e tuttora insegna in diverse università e master, occupandosi prevalentemente di Comunicazione multimediale delle istituzioni museali e di Comunicazione dei beni culturali attraverso i social media. Sul rapporto tra web e musei ha scritto “Il marketing culturale nell’era del web 2.0. - Come la comunità virtuale valuta i musei”, edito da Guaraldi. Nel 2017 ha pubblicato, per i tipi di Skira, “Comunicare il museo oggi - Dalle scelte museologiche al digitale”, seguito, a distanza di due anni, da “Musei e media digitali” (Carocci, 2019).

POTREBBERO INTERESSARTI

Legaltech Show

A dire la verità, tutto! Apritevi a un nuovo orizzonte. Strumenti innovativi, big data, intelligenza artificiale, machine learning: signore e signori, benvenuti al LegalTech Show.

oroscopo scettico

L’Oroscopo scettico

E come possiamo usarla per provare a cambiare le cose? Di mese astrologico in mese astrologico, anche i più scettici impareranno ad apprezzare l’approccio pragmatico,

Hello Innovation

Il punto sull’innovazione per provare a interpretare il presente e a tracciare una possibile rotta in termini di policy e soluzioni a misura di imprese

Friday Chill Session

Note e melodie, percorsi e osservazioni, curiosità e tecno-evoluzioni per sintonizzarci sulle onde del weekend in arrivo ma non ancora cominciato. Dal treno alla spiaggia,