FRIDAY CHILL SESSION

Ritratti di città: New York tra musica e futuro

In questa nuova puntata di Friday Chill Session raccontiamo la musica della Grande Mela

 

Se c’è un regista che ha saputo raccontare per immagini e stati d’animo New York è proprio Woody Allen. Manhattan è un film interamente dedicato alla Grande Mela ed è una delle più belle dichiarazioni d’amore alla sua città. Anche noi vogliamo elogiare la città che non dorme mai con un nuovo ritratto di città in questa Friday Chill Session del nostro Pierluigi Vacca.

Passeggiamo dunque un po’ per la città di New York: culla di tantissime culture e sottoculture musicali che da svariati decenni è ormai il centro del mondo. La città dei sogni e delle grandi opportunità. New York è uno stile di vita, uno stile frenetico e instancabile dove il cambiamento e la trasformazione sono la normalità.

 

Ascolta anche: Berlino, avanguardia europea tra musica e tecnologia

 

Basti pensare che, come descritto da Ricky Russo in uno dei suoi tour della città, prima era un posto degradato e pericoloso, dove tanti artisti e creativi potevano vivere con poco e dare sfogo alla propria creatività. Oggi invece New York City ha subìto un processo di riconversione e trasformazione incredibile, diventando un luogo scintillante, trendy, carissimo e con affitti esorbitanti che magari lascia poco spazio agli artisti squattrinati degli anni Settanta, ma diventa oggetto di desiderio di tanti professionisti e persone affamate di una vita migliore e pronte a mordere la Big Apple.

Velocità, competizione, consumo, ma anche creatività, colore, energia, dove entertainment e contro-cultura si fondono. “Facciamo un viaggio musicale tra artisti e gruppi che cercano di afferrarne non solo il suo spirito mutevole ma anche gli umori di chi la vive quotidianamente, raccontandone i locali, gli autunni, le linee metropolitane, i quartieri, gli hotel, le integrazioni razziali,  le depressioni legate al culto del denaro, le persone e le contraddizioni che ne fanno una città unica dove tutto accade e tutto si consuma alla velocità del futuro“.

 

 

Ecco la lista dei brani che raccontano la città di New York: 

01) Bee Gees – Night Fever;
02) Barry Vorzon – Theme from “The Warriors”;
03) Sting – Englishman in New York;
04) Ramones – Rockaway Beach;
05) Frank Sinatra – New York, New York + LCD Soundsustem – New York I Love You but You’re Bringing Me Down;
06) Lou Reed – Walk on the Wild Side;
07) Billie Holiday – Autumn in New York;
08) U2 – Angel of Harlem;
09) The Velvet Underground – I’m Waitin’ for my Man;
10) Leonard Cohen – Hotel Chelsea #2;
11) Boogie Down Production – South Bronx + Beastie Boys – Open Letter to NYC;
12) Alicia Keys – Empire State of Mind;
13) Fun Lovin’ Criminals – King of New York;
14) St. Vincent – New York;
15) New York Dolls – Subway Trains;
16) The National – Daughters of the Soho Riots;
17) Suzanne Vega – Tom’s Diner;
18) Billy Joel – New York State of Mind;
19) Tori Amos – I Can’t See New York;
20) R.E.M. – Leaving New York

 

Ospite

POTREBBERO INTERESSARTI

Digital Tomorrow

“Digital Tomorrow” è il nuovo podcast del Registro .it, l’anagrafe dei nomi .it gestita dall’Istituto di informatica e telematica del CNR di Pisa, che indaga

CIFcast

“CIFcast” è il programma di Radio Activa sulla letteratura fantascientifica tenuto da tre membri del Collettivo Italiano Fantascienza, gruppo di autori finalisti all’edizione 2017 del

SMART, TECH & GREEN

Avete presente quella leggenda che dice che usiamo solo il 20% del nostro cervello? Ecco, non è vera, lo usiamo tutto. Ora che lo sappiamo

WoW – Women on Web

Women on web (WOW) è un progetto che ambisce a raccontare le capacità, il talento e l’impegno delle donne in un settore ad alto valore