FRIDAY CHILL SESSION

Un racconto d’Insonnia

Il rapporto tra tecnologia e disturbi del sonno

 

Secondo una ricerca del Lighting Research center di New York vi sono molti collegamenti tra i problemi del sonno e l’utilizzo dei dispositivi tecnologici prima di andare a dormire, che inibiscono la produzione di melatonina.

Ma se è vero che la tecnologia può toglierci il sonno… può contribuire anche ad alleviare tali disturbi. Ad esempio nel Regno Unito è stata sviluppata una piattaforma digitale di nome Sleepio, che offre un trattamento personalizzato contro l’insonnia sul proprio smartphone, anche attraverso la musica.

 

Ascolta anche: The sound of silence

 

Tuttavia, non è detto che la musica debba aiutare solo a dormire… alle volte la musica, come per riempire una mancanza, può diventare la colonna sonora delle nostre notti insonne, fatte di caffè, ricordi, luci della città, taxi.

Ascoltiamo la nuova puntata di Friday Chill Session di Pierluigi Vacca, in questo viaggio senza sonno, ma non senza emozioni.

T. Sharon Vani

 

 

Ospite

POTREBBERO INTERESSARTI

Ecosystem Stories

Una serie di incontri in collaborazione con Engineering per raccontare come l’innovazione ci aiuterà a trasformare, in meglio, il mondo in cui viviamo e lavoriamo.

Digital Tomorrow

“Digital Tomorrow” è il nuovo podcast del Registro .it, l’anagrafe dei nomi .it gestita dall’Istituto di informatica e telematica del CNR di Pisa, che indaga

CIFcast

“CIFcast” è il programma di Radio Activa sulla letteratura fantascientifica tenuto da tre membri del Collettivo Italiano Fantascienza, gruppo di autori finalisti all’edizione 2017 del

SMART, TECH & GREEN

Avete presente quella leggenda che dice che usiamo solo il 20% del nostro cervello? Ecco, non è vera, lo usiamo tutto. Ora che lo sappiamo