OSPITI

Cosimo Accoto

Culture Innovation Advisor, Research Affiliate & Fellow al MIT di Boston

Filosofo cresciuto professionalmente nell’industria dei dati e dei software e nella consulenza strategica di management, Cosimo Accoto è un Culture Innovation Advisor.
Ama esplorare filosoficamente l’innovazione tecnologica emergente (codice software, sensori e dati, AI e automazione, blockchain e registri distribuiti, piattaforme e stack, cybersecurity e Quantum Computing, realtà estese e metaversi) per costruire mappe orientative di senso e strumenti operativi per il Corporate Culture Change. Infatti, Accoto affianca e supporta organizzazioni, imprese e istituzioni nei percorsi di trasformazione digitale, Continuous Learning e design strategico di culture d’impresa, ecologie del valore e modelli di business.

In parallelo, l’esperienza di Ricerca in affiliazione al MIT consolida e arricchisce tecnologicamente il suo peculiare approccio filosofico all’immaginazione – speculativa e sperimentale – delle presenti e future economie di rete, di scala e di flusso. I suoi phil-tech lab nascono a questo scopo.

In Italia, Accoto insegna “Comunità digitali” per il corso di laurea triennale in “Digital Education” dell’Università di Modena e Reggio Emilia.

Ha pubblicato una trilogia tecno-filosofica (“Il mondo in sintesi”, “Il mondo ex machina”, “Il mondo dato”) con cui sintetizza l’orientamento culturale teso all’innovazione tecnologica sostenibile. Inoltre, ha scritto articoli apparsi su Harvard Business Review, Economia & Management, Sistemi & Impresa, Aspenia.

Partecipa come speaker, contributor e discussant a eventi organizzati da TEHA Ambrosetti, Aspen Institute e Harvard Business Review.

Sabrina Colandrea

LE PUNTATE

Dall’era del “post” all’era del “proto”. Verso nuovi paradigmi del sé e del reale

22 Febbraio 2023

Non siamo più solo cittadini residenti sulla Terra, ma utenti-clienti di piattaforme che ridisegnano i confini geografici, geopolitici e geo-computazionali entro i quali ci muoviamo. Benvenuta era del coding     “Stiamo vivendo passaggi epocali spinti dall’innovazione tecnologica. In genere nei passaggi tendiamo a vederci come residuo di ciò che è stato finora e, quindi, […]