L'INCREDIBILE HUB

Le startup accelerate da Bocconi for Innovation: Movido e Qodeup

In questo episodio approfondiamo la storia di altre due imprese accelerate da Bocconi for Innovation: Movido e Qodeup

 

 

Nell’ultima puntata de L’incredibile hub abbiamo fatto il punto sul primo batch di accelerazione di Bocconi for Innovation, ripercorrendo le storie di Viamadeinitaly, Qi4M, Digitazon, Endelea e Tivisito.
Inoltre abbiamo conosciuto da vicino – attraverso la voce del CEO Andrea Lisi – la seconda delle cinque imprese accelerate nel batch tuttora in corso, la startup health-tech Nutriti.

In questo episodio raccontiamo invece di cosa si occupano altre due startup che stanno partecipando al terzo batch di accelerazione di B4i, sempre con il supporto di Nico Valenti Gatto, dalle cui parole ascoltiamo innanzitutto qual è stato il percorso professionale che lo ha portato – grazie anche all’incontro con Markus Venzin, oggi Prorettore all’Innovazione dell’Università Bocconi – a ricoprire il ruolo di Operating Director per Bocconi for Innovation.

 

 

Ascolta anche: Le startup accelerate da Bocconi for Innovation – Nutriti

 

 

A Nico Valenti Gatto abbiamo anche chiesto di presentare i membri del team di B4i, un team corposo perché tanti sono i servizi offerti alle startup: dalle sessioni dedicate con esperti al marketing digitale, passando per pacchetti legali e contabili, per citarne solo alcuni.

Entrando nel vivo dell’episodio, conosciamo la prima delle due startup del terzo batch di accelerazione, Movido. Co-fondata da Alice Strecker e Tim Grobshäuser, questa impresa aiuta le persone a riorganizzare la propria vita dopo un trasferimento: dal cambio di numero di telefono all’installazione del wifi e così via. Grazie a questa startup chiunque può sottoscrivere, modificare o cancellare i propri contratti in pochi minuti e senza costi aggiuntivi.

 

 

Ascolta anche: Le startup accelerate da Bocconi for Innovation – Komete

 

 

Insieme al CEO e Co-founder di Qodeup, Fabio Marniga, scopriamo invece com’è nata l’idea di sviluppare un portale dedicato alla realizzazione di menù digitali con diverse funzionalità: in primis la traduzione automatica in oltre 100 lingue effettuata attraverso un’intelligenza artificiale pensata appositamente per il mondo della ristorazione e poi la possibilità di visualizzare gli allergeni presenti nei piatti e una user experience ottimizzata per rendere l’esperienza di navigazione dell’utente piacevole e intuitiva.

Qodeup era alla ricerca di un percorso di accelerazione quando Marniga si è imbattuto in un articolo dedicato a B4i che lo ha spinto a presentare l’application. Fin dalla prima videochiamata si è instaurato un grande feeling con il team di Bocconi for Innovation e, a distanza di mesi, non fa che fortificarsi la convinzione di star vivendo una grande opportunità di crescita.

Sabrina Colandrea

 

Sabrina Colandrea

Ospite

Nico Valenti Gatto

Dopo la laurea presso l’Università commerciale Luigi Bocconi e un MBA presso la Cass Business School di Londra, Nico Valenti Gatto inizia la sua carriera professionale a Milano, nell’ambito Strategy Consulting (Internationalisation, M&A, progetti di data and Information Management). Nello stesso periodo, insegna agli studenti internazionali della Bocconi. In seguito lavora a Londra come General […]

Fabio Marniga

Matura esperienza come agente commerciale fin dalla giovane età e dopo pochi anni fonda la propria società, Marny Cosmetics, che si occupa di vendita all’ingrosso di prodotti cosmetici professionali. Crede fortemente nel potenziale del lavoro di squadra e delle strategie di vendita. All’interno di Qodeup, startup di cui è CEO e co-fondatore, si occupa di […]

Potrebbero interessarti

PODCAST

Nell'ultimo decennio, la guida autonoma ha catturato l'immaginazione di milioni di persone in tutto il mondo. Un fenomeno che ha trascinato con sé promesse di maggiore sicurezza stradale, efficienza e comodità. Tuttavia, dietro questa innovazione che sembra appartenere a un futuro lontano, si cela un intricato labirinto di responsabilità legali e sfide normative che devono ancora essere affrontate e risolte. Il Professore Enrico Al Mureden, figura di spicco nel panorama giuridico e accademico italiano, ci accompagna in un viaggio attraverso i livelli della guida autonoma, svelando le complessità che circondano questo fenomeno. I Livelli della Guida Autonoma: Decifrando la Classificazione SAE Quando si parla di guida autonoma, ci si imbatte spesso nei livelli definiti dalla Society of Automotive Engineers (SAE). Questi livelli, che vanno dall'1 al 5 (con l'aggiunta del "Livello 0"), delineano il grado di automazione presente nei veicoli. Da automobili "storiche" che richiedono l'input completo del conducente (Livello 0) fino alla piena automazione senza necessità di intervento umano (Livello 5), il panorama è estremamente variegato. La Responsabilità Legale: Un Terreno Ancora Inesplorato Con l'avvento della guida autonoma, sorgono interrogativi cruciali riguardanti la responsabilità legale in caso di incidenti o malfunzionamenti dei sistemi autonomi. Chi è da ritenere responsabile in situazioni di emergenza? Il conducente? Il produttore del veicolo? O forse entrambi? Il quadro normativo attuale non offre ancora risposte esaustive a queste domande, lasciando un vuoto che deve essere colmato al più presto. Sebbene siano stati fatti passi avanti, come l'introduzione dell'articolo 34bis "Guida Autonoma", ci troviamo ancora di fronte a una fase di transizione e adattamento. L'Integrazione Tecnologica e Sociale: Una Sinergia Necessaria La guida autonoma non è solo una questione di tecnologia, ma anche di integrazione sociale e legale. È cruciale coinvolgere esperti non solo nel campo dell'ingegneria, ma anche della filosofia, sociologia e giurisprudenza per garantire un approccio olistico e sostenibile a questa rivoluzione. Il Futuro della Guida Autonoma: Oltre le Macchine Isolate È importante ricordare che la guida autonoma non esiste in un vuoto tecnologico, ma è parte integrante di un contesto più ampio. La collaborazione tra settori e la revisione delle normative sono fondamentali per garantire una transizione fluida verso un futuro in cui la guida autonoma sarà la norma piuttosto che l'eccezione. In conclusione, la guida autonoma rappresenta una delle sfide più affascinanti e complesse del nostro tempo. Tuttavia, affrontare queste sfide richiede non solo innovazione tecnologica, ma anche una profonda riflessione etica e legale. Solo integrando tutte queste componenti potremo realizzare pienamente il potenziale trasformativo della guida autonoma, garantendo nel contempo la sicurezza e la responsabilità per tutti gli attori coinvolti.
Governance tecnologica

Guida autonoma: tecnologia e responsabilità legale

Ospite: Enrico Al Mureden

LEGALTECH SHOW
con Silvano Lorusso, Nicolino Gentile

PODCAST

NaN - nuovo podcast
Intelligenza artificiale

NaN – Not a Name, il nuovo podcast “esplosivo” sulle AI

NaN - Not a Name
con Michele Stingo, Enrico Iannucci

PODCAST

Madè (CONTENTS): così l'AI sta cambiando il mondo del lavoro
Intelligenza artificiale

Tommaso Madè (Contents): “Così l’AI sta cambiando il mondo del lavoro”

Ospite: Tommaso Madè

LEGALTECH SHOW
con Silvano Lorusso, Nicolino Gentile

PODCAST

Grok, Musk e il timore delle intelligenze sovrumane: l'analisi del Data Protection Officer e Board member di Humint Consulting – Think Tank, Matteo Sironi
Cybersecurity

AI generative, un mondo senza regole

Ospite: Matteo Sironi

A LITTLE PRIVACY, PLEASE!
con Sergio Aracu

PODCAST

Cultura e Società

Dall’AI all’avvento dell’AGI: quale futuro per il mondo del lavoro?

Ospite: Luca Foresti

OLL IN
con Lelio Borgherese

PODCAST

Trasformazione digitale

Divario di genere nel settore ICT, tra stereotipi, cambi di rotta e impegno aziendale

Ospite: Cristina Zucchetti

WOW - WOMEN ON WEB
con Federica Meta, Francesca Pucci