MONITOR

Exploit zero-day, come combatterli con il binomio Cyber Security e AI

Grazie all’AI, le aziende possono ridurre il rischio legato alle minacce, supportando i team di Cyber security

 

Di fronte ad attacchi informatici sempre più mirati e distruttivi, i classici antivirus non bastano più per tutelare le aziende: è infatti ormai determinante utilizzare nuovi sistemi basati sull’analisi del comportamento nel tempo degli endpoint che, grazie all’utilizzo di evoluti algoritmi di intelligenza artificiale per la difesa cyber, riescono a capire se una macchina è stata infettata analizzandone eventuali comportamenti anomali. 

 

Ascolta anche: Limiti e capacità delle IA nella Giustizia – (SIRI 10) 

 

L’intelligenza artificiale diventa quindi un fattore determinante per proteggere le aziende dalla seria minaccia degli exploit zero-day, e quindi per prevedere il comportamento di malware ancora sconosciuti. Grazie all’AI, le aziende potranno infatti ridurre il rischio legato alle minacce e rendere il malware innocuo, supportando la difesa contro i vettori di attacco più comuni, come i download dannosi, i plug-in e gli allegati e-mail. Ascolta il podcast di Mitchell Broner Squire ai microfoni di Monitor per saperne di più. 

Tatiana Sharon Vani

 

 

Ospite

POTREBBERO INTERESSARTI

Digital Tomorrow

“Digital Tomorrow” è il nuovo podcast del Registro .it, l’anagrafe dei nomi .it gestita dall’Istituto di informatica e telematica del CNR di Pisa, che indaga

CIFcast

“CIFcast” è il programma di Radio Activa sulla letteratura fantascientifica tenuto da tre membri del Collettivo Italiano Fantascienza, gruppo di autori finalisti all’edizione 2017 del

SMART, TECH & GREEN

Avete presente quella leggenda che dice che usiamo solo il 20% del nostro cervello? Ecco, non è vera, lo usiamo tutto. Ora che lo sappiamo

WoW – Women on Web

Women on web (WOW) è un progetto che ambisce a raccontare le capacità, il talento e l’impegno delle donne in un settore ad alto valore