Torna The Big Hack, per accendere i riflettori su Open Innovation e competenze digitali

Un weekend non-stop di creatività, tecnologia e condivisione a Napoli per The Big Hack

 

 

1-2 luglio 2023. Ritorna, finalmente, in presenza “The Big Hack”, la grande maratona di programmazione in cui ragazze e ragazzi possono condividere le conoscenze e liberare la propria creatività per sviluppare applicazioni innovative, capaci di migliorare molti aspetti della nostra vita quotidiana.

The Big Hack è promosso dalla Regione Campania e organizzato dalla Camera di Commercio di Roma attraverso “Maker Faire Rome – The European Edition” con Sviluppo Campania e in collaborazione con la Apple Developer Academy dell’Università degli Studi di Napoli Federico II”.

L’hackathon, alla settima edizione, si svolgerà nel weekend dell’1-2 luglio presso la Apple Developer Academy di Napoli, mantenendo la sua dimensione internazionale, e chiamando sviluppatori/trici, maker, ingegneri/e, designer, comunicatori/trici, studenti/esse da tutto il mondo a unirsi in team per rispondere alle sfide di Innovazione lanciate da PA, grandi aziende e centri di Ricerca.

 

 

Leggi anche: Via libera dall’Eurocamera all’AI Act

 

 

The Big Hack, in particolare, è pensato per chiunque sia interessato alla tecnologia applicata a Energy, Mobile, IoT, Cybersecurity, Smart Cities, Industry 4.0, Electronics, AI, Sustainability e a utilizzarla per fornire soluzioni insolite e innovative alle sfide date.

Sono online le challenge lanciate da Airbus Italia, AlmavivA, Cisco, EAV – Ente Autonomo Volturno, Eni, STMicroelectronics, Regione Campania-So.Re.Sa SpA (Società Regionale per la Sanità), Università “Federico II” di Napoli.

La partecipazione è gratuita ed è rivolta a squadre composte da un minimo di tre a un massimo di cinque persone, oppure a singoli innovatori e innovatrici che verranno inseriti in team, formati dall’organizzatore in considerazione del suo profilo e della sua esperienza. Ciascun gruppo, con l’aiuto di mentor esperti, svilupperà prototipi per progetti hardware e software. Ciascun soggetto promotore metterà in palio un premio da assegnare al team vincitore della propria sfida.

Al termine dell’hackathon, alle 12.00 di domenica 2 luglio, i lavori elaborati saranno valutati da una giuria di esperti sulla base di vari criteri quali l’attinenza del progetto alle challenge proposte, chiarezza e completezza dello stesso, utilità, creatività e innovazione. La premiazione avverrà, a seguire, nella sede della Apple Developer Academy.

“The Big Hack – commenta Valeria Fascione, Assessore alla Ricerca, Innovazione e Startup della Regione Campania – è l’appuntamento più vivace e dinamico del nostro calendario di iniziative per la diffusione dell’Innovazione! Durante questo fine settimana dedicato alle competenze digitali, potremo sperimentare le logiche dell’Open Innovation e grazie alle challenge lanciate da PA e grandi imprese, osservare in ‘vivo’ ciò che accade sulla nostra piattaforma, che incrocia i bisogni di Innovazione con l’offerta tecnologica proveniente dal nostro ecosistema. Infatti, la Campania ha agito da apripista per la diffusione dell’Innovazione aperta, operando un cambiamento culturale che ha consolidato modelli di collaborazione virtuosa tra pubblico e privato, rivolto alla valorizzazione e all’inserimento lavorativo di giovani talenti”.

 

 

Leggi anche: Italia: c’è un’Innovazione dei sistemi di formazione?

 

 

“The Big Hack – spiega Lorenzo Tagliavanti, Presidente della Camera di Commercio di Roma – è un appuntamento molto partecipato e consolidato che si ripete, con successo, da anni, in cui la collaborazione tra istituzioni pubbliche e aziende private funziona alla grande. In un momento di grande complessità come quello attuale, operare insieme è la strada maestra per trovare le soluzioni del presente e costruire il futuro. Fin da ora ringrazio tutte le istituzioni coinvolte in questo evento e le grandi aziende che hanno aderito con entusiasmo a questa edizione, proponendo le loro challenge su temi quanto mai attuali. The Big Hack rappresenta, infatti, una grande occasione per i giovani che si affacciano al mondo del lavoro perché hanno l’opportunità di entrare in contatto diretto con le imprese. A loro volta le aziende hanno modo di conoscere e valutare il talento di questi ragazzi”.

“La veloce trasformazione digitale e sostenibile in atto – afferma Luciano Mocci, Presidente di Innova Camera, azienda speciale della Camera di Commercio di Roma – richiede un altrettanto rapido innalzamento delle competenze disponibili sul mercato del lavoro. E il Big Hack, con la partecipazione di tanti giovani e le sue varie challenge, va proprio in questa direzione. È un evento che rientra tra gli appuntamenti più importanti di avvicinamento alla Maker Faire Rome che quest’anno si svolgerà dal 20 al 22 ottobre. Giunta all’undicesima edizione, Maker Faire Rome torna nei grandi spazi della Fiera di Roma e affronterà tutte le componenti chiave dell’Innovazione, dalla manifattura digitale all’Internet of Things, dalla robotica all’intelligenza artificiale mantenendo la sua vocazione di fiera inclusiva, dove la tecnologia è alla portata di tutti, non solo per gli addetti ai lavori”.

 

 

Ascolta anche: AI Insights, dobbiamo davvero fermare l’intelligenza artificiale?

 

 

 

“The Big Hack – dichiara Giorgio Ventre, direttore scientifico della Apple Developer Academy – è una vera festa della tecnologia e dei talenti digitali, e siamo felici di ospitarla di nuovo nel Campus di San Giovanni dell’Università di Napoli Federico II in occasione della conclusione del nostro anno accademico. Un bellissimo modo per festeggiare i 360 neodiplomati provenienti da più di 30 Paesi, che si presentano al mondo del lavoro con le competenze che hanno acquisito in quello che è ormai uno dei più noti esempi di ecosistema dell’Innovazione. Siamo felici di essere parte di questa collaborazione tra la Regione Campania, la Camera di Commercio di Roma e le imprese che hanno proposto le challenge, che dimostra ancora una volta l’importanza del partenariato pubblico-privato per portare Innovazione nel nostro Paese”.

 

Le challenge nel dettaglio, il programma, i premi e il regolamento sono pubblicati sul sito 2023.thebighack.makerfairerome.eu

 

FONTE: C.S. CCIAA Roma | Per ulteriori informazioni: thebighack@makerfairerome.eu; press@makerfairerome.eu

A cura di

In questo articolo:

Potrebbero interessarti

PODCAST

Open Innovation

Test before invest, ovvero il modello di Venture Client di ELIS Innovation Hub

Ospite: Francesco Parrano

SMASH
con Sabrina Colandrea

PODCAST

Cultura e Società

Umanesimo manageriale nell’era digitale

LEGALTECH SHOW
con Silvano Lorusso

PODCAST

Cultura e Società

La Matematica in Asimov e nel mondo contemporaneo

NOVE VOLTE SETTE
con Cecilia Fronza

PODCAST

Blockchain

Tutto sulla blockchain. Intervista a Jules Piccotti

Ospite: Jules Piccotti

FUTURA
con Mark Bartucca

PODCAST

Community Care

Profit + purpose = ? La formula dell’azienda ideale declinata nei progetti di Social Impact del WMF

SEEDBLE X WMF
con Sabrina Colandrea

PODCAST

People

Quale sarà il futuro del Customer Success?

C.S.I. Customer Success Italia
con Francesco Acabbi, Mark Bartucca