A spasso nel tempo con la Circo Maximo Experience

La realtà aumentata e virtuale nel più grande edificio per lo spettacolo dell’antichità

 

 

19 ottobre, Roma. Abbiamo provato la Circo Maximo Experience per voi. Com’è andata?

Andiamo per ordine. In primis, il progetto della Circo Maximo Experience è promosso da Roma Capitale, Assessorato alla Crescita culturale – Sovrintendenza Capitolina ai Beni Culturali, organizzato da Zètema Progetto Cultura e realizzato da GS NET Italia e Inglobe Technologies, aggiudicatarie del relativo bando di gara. La direzione scientifica è stata curata dalla Sovrintendenza Capitolina ai Beni Culturali.  Si tratta di un’iniziativa di valorizzazione molto ambiziosa dato che si è posta l’obiettivo di creare un’esperienza di realtà aumentata e virtuale nel più grande edificio per lo spettacolo dell’antichità.

 

 

Approfondisci il tema AR e VR con Metaverso: oltre la realtà virtuale

 

 

Com’è strutturato il percorso? Che tipo di tecnologia c’è dietro?

Abbiamo utilizzato dei visori di tipo Zeiss VR One Plus accoppiati con smartphone di tipo iPhone e sistemi auricolari stereofonici che ci hanno permesso di immergerci in diversi periodi storici: dalla prima provvisoria costruzione in legno ai fasti dell’età imperiale, dal Medioevo fino ai primi decenni del ’900. Un percorso tra passato e presente diviso in otto tappe della durata di circa 40 minuti (ma potete trattenervi molto di più se lo desiderate); noi lo abbiamo seguito in italiano, ma è disponibile in altre cinque lingue: inglese, francese, tedesco, spagnolo e russo.

Qualche altro numero: sette epoche storiche analizzate. Per la realizzazione dell’applicazione sono state scritte più di 250.000 linee di codice che gestiscono i diversi aspetti, dalla localizzazione al tracking, fino alla visualizzazione dei contenuti. Tra le altre tecnologie: il software integra al suo interno anche le librerie di realtà aumentata ARkit di Apple. Più di 1800 elementi 3D realizzati. Più di due miliardi di poligoni gestiti dall’applicazione. Un’enorme mole di dati da elaborare.

 

 

Sullo stesso tema: La biblioteca virtuale che vive nel server protetto di Minecraft

 

 

Le migliorie da effettuare e la possibilità di essere un esempio in Italia

 

A conti fatti una visita diversa e unica nel suo genere. Infatti, la Circo Maximo Experience ci ha permesso di teletrasportarci, nonostante qualche inciampo dal punto di vista grafico (facilmente migliorabile), in tutte le fasi storiche del monumento con l’utilizzo di tecnologie interattive di visualizzazione che, ad oggi, sono in continuo sviluppo.

Una certezza: se continuerà a persistere la volontà di investire in questo tipo di innovazione, l’esperienza immersiva non potrà che diventare sempre più completa e veramente ingaggiante. Quali e quanti altri siti archeologici, musei e luoghi di interesse storico potrebbero prendere esempio? Non potrebbe essere questa una felice deriva della transizione digitale in ottica culturale?

 

 

Qui per maggiori informazioni circa gli orari e l’ubicazione precisa

Francesca Ponchielli

Potrebbero interessarti

PODCAST

Patrizia Rutigliano (Poste Italiane): una transizione ecologica equa è possibile
Cultura e Società

Patrizia Rutigliano (Poste Italiane): una transizione ecologica equa è possibile

Ospite: Patrizia Rutigliano

WOW - WOMEN ON WEB
con Federica Meta, Francesca Pucci

PODCAST

Donne al centro della scienza: quanto manca alla rivoluzione?
Cultura e Società

Donne al centro della Scienza: quanto manca alla rivoluzione?

WOW - WOMEN ON WEB
con Federica Meta, Francesca Pucci

PODCAST

NaN - nuovo podcast
Intelligenza artificiale

NaN – Not a Name, il nuovo podcast “esplosivo” sulle AI

NaN - Not a Name
con Michele Stingo, Enrico Iannucci

PODCAST

Health

La sostenibilità nel settore residenziale: comfort abitativo e rispetto dell’ambiente

Ospite: Paolo Mezzalama

GREENTOPIA
con Laura Scrimieri, Ilaria Tana

PODCAST

Madè (CONTENTS): così l'AI sta cambiando il mondo del lavoro
Intelligenza artificiale

Tommaso Madè (Contents): “Così l’AI sta cambiando il mondo del lavoro”

Ospite: Tommaso Madè

LEGALTECH SHOW
con Silvano Lorusso, Nicolino Gentile

PODCAST

Superstudio Events: pionieri della sostenibilità negli spazi per grandi eventi
Sostenibilità

I grandi eventi si fanno sempre più green

Ospite: Tommaso Borioli

GREENTOPIA
con Laura Scrimieri, Ilaria Tana