Che impatto avrà GPT Store sulle nostre vite?

GPT Store personalizza l’esperienza di ChatGPT e ci aiuta a diventare chiunque vogliamo essere

 

 

Nel dinamico panorama dell’intelligenza artificiale, OpenAI ha nuovamente spinto i confini dell’Innovazione un po’ più in là con il lancio di GPT Store, una novità destinata a ridefinire il modo in cui gli utenti interagiscono e personalizzano la propria esperienza con ChatGPT.

 

Una gamma diversificata di offerte

GPT Store è un luogo digitale dove tutte le persone possono entrare, scoprire e utilizzare una moltitudine di GPT personalizzati in base alle proprie esigenze. Recandosi su chat.openai.com/gpts, gli utenti possono esplorare una serie di categorie, tra cui DALL·E, scrittura, ricerca, programmazione, educazione e stile di vita.

Allo stato attuale, il negozio online presenta una classifica comunitaria che mostra i GPT più popolari e in tendenza del momento. I prosumer possono rimanere informati sulle ultime novità, garantendosi sempre l’accesso alle più avanzate capacità dell’AI generativa.

Alcuni dei primi GPT in evidenza includono:

  • raccomandazioni personalizzate per percorsi escursionistici su AllTrails;
  • la sintesi dei risultati di 200 milioni di articoli accademici grazie a Consensus;
  • l’ampliamento delle competenze di programmazione con il tutor di codice di Khan Academy;
  • la progettazione di presentazioni o post sui social con Canva;
  • la ricerca del prossimo libro grazie a Books;
  • l’apprendimento di Matematica e Scienze in qualsiasi momento e ovunque con il tutor CK-12 Flexi AI.

Sembra proprio una moderna realizzazione della frase: “chiedete e vi sarà dato”.

 

 

Leggi anche: Dove non arriva ChatGPT, Ask Jesus

 

 

Un ambiente accessibile e ad alto impatto sul mondo in carne e ossa

Costruire il proprio GPT non è mai stato così semplice poiché il processo è progettato per essere accessibile a tutti, indipendentemente dalle competenze di programmazione.

Proviamo a immaginare i risvolti sulle nostre vite?

Questo ulteriore lancio da parte di OpenAI non rappresenta soltanto un passo avanti nell’evoluzione della tecnologia, ma potrebbe anche avere un impatto significativo sul mercato e sulle esperienze quotidiane delle persone. Dal punto di vista economico, tale novità promette di ridefinire il concetto di prodotto digitale, introducendo un modello di business innovativo e scalabile. La possibilità per tutti di guadagnare in base all’utilizzo dei propri GPT apre le porte a un mercato dinamico, incoraggiando la competizione e la creazione di soluzioni sempre più avanzate.

Per quanto riguarda l’esperienza umana, GPT Store offre un accesso senza precedenti a un mondo di competenze specializzate e servizi personalizzati. La diversità tra GPT disponibili, che vanno dalle raccomandazioni personalizzate alla capacità di sintesi di informazioni, si tradurrà in una maggiore efficienza e versatilità nell’uso quotidiano di ChatGPT.

 

 

Ascolta il nostro podcast: “Uno, nessuno, ChatGPT”, un libro che riflette sull’intelligenza artificiale

 

 

GPT Store e il bisogno di equilibrio tra corsa all’Innovazione e cautela nell’abbracciare le nuove tecnologie

Questo naturale e atteso entusiasmo per le soluzioni di AI personalizzate dovrebbe forse essere bilanciato da riflessioni sulla possibili derive di un utilizzo eccessivo della tecnologia e dei potenziali rischi ad essa associati. Qualche esempio.

L’ampia gamma di GPT disponibili potrebbe portare a una dipendenza eccessiva da parte degli utenti e alla tendenza a sostituire con la tecnologia competenze umane fondamentali, come la creatività e il pensiero critico. L’automazione avanzata solleva anche interrogativi etici e relativi alla sicurezza, data l’opportunità di manipolare informazioni o generare contenuti in modo non etico che l’uso della tecnologia porta con sé.

In sintesi, GPT Store non solo rappresenta un’innovazione tecnologica, ma apre nuovi orizzonti a 360°. Un approccio ponderato e una regolamentazione oculata sono, però, fondamentali per assicurare che il progresso tecnologico vada di pari passo con la responsabilità, preservando l’equilibrio tra l’empowerment dell’utente e la sicurezza a lungo termine.

 

Leggi anche: ChatGPT, il 41% degli italiani pensa che sarà un supporto al lavoro

Francesca Ponchielli

Potrebbero interessarti

PODCAST

Cultura e Società

La solitudine del sopravvissuto

CIFcast
con Lorenzo Davia, Damiano Lotto, Emiliano Maramonte

PODCAST

Patrizia Rutigliano (Poste Italiane): una transizione ecologica equa è possibile
Cultura e Società

Patrizia Rutigliano (Poste Italiane): una transizione ecologica equa è possibile

Ospite: Patrizia Rutigliano

WOW - WOMEN ON WEB
con Federica Meta, Francesca Pucci

PODCAST

Donne al centro della scienza: quanto manca alla rivoluzione?
Cultura e Società

Donne al centro della Scienza: quanto manca alla rivoluzione?

WOW - WOMEN ON WEB
con Federica Meta, Francesca Pucci

PODCAST

NaN - nuovo podcast
Intelligenza artificiale

NaN – Not a Name, il nuovo podcast “esplosivo” sulle AI

NaN - Not a Name
con Michele Stingo, Enrico Iannucci

PODCAST

Health

La sostenibilità nel settore residenziale: comfort abitativo e rispetto dell’ambiente

Ospite: Paolo Mezzalama

GREENTOPIA
con Laura Scrimieri, Ilaria Tana

PODCAST

Madè (CONTENTS): così l'AI sta cambiando il mondo del lavoro
Intelligenza artificiale

Tommaso Madè (Contents): “Così l’AI sta cambiando il mondo del lavoro”

Ospite: Tommaso Madè

LEGALTECH SHOW
con Silvano Lorusso, Nicolino Gentile