DIGIPEDIA

appFORGOOD: il riscatto digitale del Sud Italia parte da Matera

Intervista a Giuseppe Iacobucci, CTO di appFORGOOD e di Digistone

 

 

Dall’incontro con Matteo Achilli, che gli ha commissionato lo sviluppo del portale Egomnia, il cui successo ha ispirato il film di Alessandro D’Alatri “The Startup”, all’agognato rientro al Sud.

La storia professionale di Giuseppe Iacobucci è la realizzazione di un sogno: il “riscatto digitale” della città dei Sassi, diventato possibile grazie all’incontro con appFORGOOD, azienda specializzata nella progettazione e realizzazione di soluzioni per il business che utilizzano tecnologie mobile e IoT.

 

 

Ascolta anche: Li-Fi Revolution

 

 

Oggi Giuseppe Iacobucci è CTO di appFORGOOD e di Digistone, azienda tech con sede a Matera, attiva in diversi settori tecnologici e altamente innovativi: Virtual Reality, Wearable, Machine Learning, Mobile, IoT.

Tra i prodotti digitali degni di nota presentati lo scorso anno: lo smartwatch freeHands, che semplifica e velocizza il dialogo e la collaborazione tra macchina, operatore e linea di produzione e favorisce la comunicazione tra persone, con un importante miglioramento dei processi produttivi e della sicurezza dei lavoratori. Nel corso dell’intervista scopriamo come funziona questo prodotto e tutte le sue possibili applicazioni.

Sabrina Colandrea

 

 

Ospite

Giuseppe Iacobucci

Materano, dopo la laurea in Ingegneria Informatica all’Università di Pisa, Giuseppe Iacobucci lavora a Roma come consulente di Business Intelligence per Consip. Poi un incontro importante, quello con Matteo Achilli, che gli commissiona lo sviluppo del portale Egomnia, il cui successo ha ispirato il film di Alessandro D’Alatri “The Startup”. Da allora inizia una catena di opportunità che portano Iacobucci a rientrare al Sud per realizzare il sogno del "riscatto digitale" della sua città. Dal 2018 è CTO di appFORGOOD e di Digistone.    

POTREBBERO INTERESSARTI

SMART, TECH & GREEN

Avete presente quella leggenda che dice che usiamo solo il 20% del nostro cervello? Ecco, non è vera, lo usiamo tutto. Ora che lo sappiamo

WoW – Women on Web

Women on web (WOW) è un progetto che ambisce a raccontare le capacità, il talento e l’impegno delle donne in un settore ad alto valore

Talk About IT

Parliamo degli impatti sullo sviluppo, sulle competenze diffuse e specialistiche, sulla trasformazione della forza lavoro, sulla stessa morfologia delle città non più punto di accumulazione

Cryptovalue

Cryptovalues

Di sicuro sta riscrivendo le regole della fiducia tra persone, enti e istituzioni: è la tecnologia Blockchain, un mondo che va ben oltre i bitcoin.