SPECIALE RADIO ACTIVA+

Blockchain for everyone

L’irreversibilità del dato digitale

 

 

Siamo all’ultima parte della puntata del nostro Speciale Radio Activa che ha visto protagonisti Marco Borgherese, Vice Presidente del Gruppo Activa, e Luciano Floridi, Professore di Filosofia ed Etica dell’Informazione presso l’University of Oxford, dove è anche Direttore del Digital Ethics Lab dell’Oxford Internet Institute, e Professore di Sociologia della Comunicazione presso l’Alma Mater Studiorum, Università di Bologna. Dopo l’invito a tornare cittadini e non più follower, abbiamo parlato di Blockchain, una tecnologia che viene definita “nuova” fin da quando è nata, nell’ormai lontano 1991. Solamente negli ultimi mesi, però, i giornali, nazionali e internazionali, le hanno riservato il posto d’onore sulle prime pagine, sia fisiche sia digitali, e ne hanno lodato le potenzialità. Perché proprio ora?

Cosa può davvero offrire la tecnologia Blockchain al prossimo futuro?

 

 

Ascolta anche: La scienza oltre gli estremismi

 

 

Luciano Floridi è sicuro che il coro di voci che si innalza a lodare i benefici della Blockchain sarebbe ancora in modalità silenzioso se non fosse stato per l’avvento di un altro elemento trasformativo:

“Oggi ne parliamo molto perché la associamo alle criptovalute. E, in più, la situazione generale non era ancora matura: non c’era priorità e non c’era sistematicità. Tutto questo a causa delle cosiddette soluzioni locali di minima, cioè accordi che funzionano abbastanza bene, quel tanto che basta a posticipare il vero cambiamento, e infine portano a non cambiare mai.”

Anche l’avvento del digitale ha predisposto un contesto fertile per l’utilizzo della Blockchain. In che modo?

 

 

Ascolta anche: Verso l’ozio creativo, l’evoluzione di lavoro e diritti

 

 

L’aspetto concettuale che fa la differenza oggi è l’irreversibilità della registrazione di un dato, l’impossibilità di modificare propria del digitale. Una caratteristica, almeno fino ad oggi, da sempre associata all’analogico, che ha rallentato l’evoluzione dei processi.

Ora che anche questa barriera è crollata quali sono i nuovi orizzonti da esplorare?

Francesca Ponchielli

 

Francesca Ponchielli

Ospite

Luciano Floridi

Filosofo italiano, naturalizzato britannico. Tra le voci più autorevoli della filosofia contemporanea, dal 2013 professore ordinario di Filosofia ed etica dell’informazione presso l’Oxford Internet Institute della Oxford University, dove dal 2017 dirige il Digital Ethics Lab, e chairman del Data Ethics Group dell’Alan Turing Institute. Ha reso famosi, anche per i non addetti ai lavori, […]

Potrebbero interessarti

PODCAST

AI Insights, dobbiamo davvero fermare l'intelligenza artificiale?
Governance tecnologica

AI Insights, dobbiamo davvero fermare l’intelligenza artificiale?

Ospite: Alessandra Santacroce, Francesco Carlino, Filippo Bianchini

TALK ABOUT IT
con Marco Borgherese

PODCAST

Big Data

Governance delle tecnologie, sfide e possibili soluzioni

Ospite: Daniele Archibugi

OLL IN
con Paolo Emilio Colombo

PODCAST

pagoPA
Governance tecnologica

Il caso PagoPA, tutto quello che devi sapere

Ospite: Elia Cascone

LEGALTECH SHOW
con Silvano Lorusso, Nicolino Gentile

PODCAST

e governance layla pavone
Governance tecnologica

Perché abbiamo bisogno di una cultura dell’e-government

Ospite: Layla Pavone

OLL IN
con Lelio Borgherese

PODCAST

Governance tecnologica

Dall’era del “post” all’era del “proto”. Verso nuovi paradigmi del sé e del reale

Ospite: Cosimo Accoto

OLL IN
con Paolo Emilio Colombo

PODCAST

Intervista a Flavio Ceci, professore a contratto della Luiss Guido Carli in Legal Tech & Ai Law - Il programma Justice
Governance tecnologica

Il programma Justice

LEGALTECH SHOW
con Silvano Lorusso, Nicolino Gentile