EARTHBIT

Oltre la Pangea: la storia dei supercontinenti terrestri

Dall’ipotesi di Vaalbara a Pangea Proxima

 

Qualunque sia l’oggetto di una ricerca, più si va indietro nel tempo più gli indizi a nostra disposizione sono frammentari. E la storia dei supercontinenti non fa eccezione.

Tutti conosciamo la Pangea, e le prove della sua esistenza sono nette. Ma cosa sappiamo dei supercontinenti formatisi prima di essa? Ci saranno supercontinenti nella storia futura del nostro pianeta? E ancora: cosa è un supercontinente?

 

Ascolta anche: A lezione di paleopatologia

 

La voce di Francesco D’Amico ci accompagna oggi in questo viaggio a ritroso, pronto a ripercorrere gli ultimi milioni – anzi miliardi – di anni della nostra Terra. Ma andiamo per gradi: la crosta terrestre ha subito nel tempo una costante riconfigurazione. L’intensa attività tettonica ha ridisegnato più volte il profilo delle terre emerse. Spesso, la configurazione dei continenti è tale da formare dei veri e propri “supercontinenti”, masse di terra emersa particolarmente grandi.

 

Ascolta anche: A che ora è il principio del mondo?

 

L’ultimo supercontinente noto è Pangea, la cui formazione si aggira intorno ai 300 milioni di anni fa. Prima di essa esisteva Pannotia, prima Rodinia, poi Nuna. Prima ancora Kenorland, e procedendo a ritroso troviamo l’ipotetico Ur, oppure Vaalbara, formatosi 3.6 miliardi di anni fa. Ma più andiamo indietro nel tempo, più rilevanti e incisivi sono i dubbi sulle ricostruzioni paleogeografiche.

Vuoi saperne di più? Premi play!

 

Eleonora Medica

 

 

Ospite

POTREBBERO INTERESSARTI

Ecosystem Stories

Una serie di incontri in collaborazione con Engineering per raccontare come l’innovazione ci aiuterà a trasformare, in meglio, il mondo in cui viviamo e lavoriamo.

Digital Tomorrow

“Digital Tomorrow” è il nuovo podcast del Registro .it, l’anagrafe dei nomi .it gestita dall’Istituto di informatica e telematica del CNR di Pisa, che indaga

CIFcast

“CIFcast” è il programma di Radio Activa sulla letteratura fantascientifica tenuto da tre membri del Collettivo Italiano Fantascienza, gruppo di autori finalisti all’edizione 2017 del

SMART, TECH & GREEN

Avete presente quella leggenda che dice che usiamo solo il 20% del nostro cervello? Ecco, non è vera, lo usiamo tutto. Ora che lo sappiamo