SPECIALE RADIO ACTIVA+

Speciale Digital Fashion

Moda sostenibile e digital twin: il fashion secondo Bacon e TwinOne

 

Come Gucci e The Fabricant insegnano, i vestiti non devono necessariamente essere reali per essere indossati e postati sui social. Un trend meglio noto come “digital fashion”: abiti immateriali, impalpabili e originalissimi. Un campionario tutto digitale, che esiste solo sui nostri schermi. Ma se toccarli è impossibile, vederli regala emozioni. Limitati dalla sola creatività dei designer, questi prodotti non sottostanno a nessuna legge della fisica. Sarà questo il futuro della moda?

Dipende. Chi ama i vestiti forse no, non rinuncerà al suo armadio. Ma gli influencer? Per loro la moda 100% digitale potrebbe essere la soluzione perfetta per stare al passo con i trend, senza sommergersi di capi che non indosseranno due volte di fila. Inquinare meno, pagare meno. Perché no?

La verità è che esiste una via di mezzo. Questa è la visione di Bacon, brand di abbigliamento focalizzato sul piumino, che ha fatto del digitale un prezioso strumento a supporto della produzione fisica.

Digitalizzazione e sostenibilità sono le parole chiave di un percorso avviato da Andrea Pilato Barrara (Founder di Bacon) nel 2020, con il supporto di Mauro Mastronicola e della sua azienda: TwinOne. Una creative tech company specializzata nella realizzazione di “gemelli digitali”, ovvero versioni completamente virtuali e realistiche di un prodotto. 

Insieme, le due realtà si impegnano a creare collezioni a “impatto zero”. Con i digital twin si lavora con meno, spiegano: meno acqua, meno carta, meno CO2. Si profila una moda sostenibile e ibrida. Da una parte una ricca vetrina di gemelli virtuali, dall’altra una produzione fisica mirata.

E l’effetto wow? È garantito. Lo dimostra il successo dello show virtuale della casa di moda, “Bacon’s Version“, presentato in anteprima alla Milano Fashion Week 2021 lo scorso Febbraio.

 

“Dalle vetrate di un palazzo si stagliano i contorni di una metropoli. Dentro, in uno spazio asettico dal bianco accecante, sfila un esercito di avatar. Digitale, futuristica, cinetica: è questa la Bacon’s version che ha calcato le scene di Milano moda donna. La sua è una performance virtuale che ricrea, grazie a sapienti scelte registiche, il nuovo universo che sta prendendo forma, plasmato dalla tecnologia e dalla realtà aumentata”, MFFashion.

 

Che aspetti? Scopri la moda di domani, oggi.

There is no way back.

Eleonora Medica

 

 

Andrea Zarrilli

Ospite

Andrea Pilato Barrara

Andrea Pilato Barrara è il Founder di Bacon, marchio nato a Milano nel 2011. Con una vasta esperienza nel segmento dell’abbigliamento sportivo e streetwear, e influenzato dalle culture underground e dallo stile grunge degli anni ’90, Andrea Pilato Barrara sceglie di concentrarsi per il suo brand sul capo urban per antonomasia, il piumino, reinterpretato attraverso […]

Mauro Mastronicola

Mauro Mastronicola è il Founder di TwinOne, tech company che porta sul mercato del Fashion una soluzione rivoluzionaria nel campo della creazione di immagini. Grazie a più di due anni di ricerca e sviluppo nel campo del 3D fotorealistico real-time (tecnologia proveniente dalla industry del gaming), TwinOne è diventata la prima azienda al mondo ad […]

Potrebbero interessarti

PODCAST

Nell'ultimo decennio, la guida autonoma ha catturato l'immaginazione di milioni di persone in tutto il mondo. Un fenomeno che ha trascinato con sé promesse di maggiore sicurezza stradale, efficienza e comodità. Tuttavia, dietro questa innovazione che sembra appartenere a un futuro lontano, si cela un intricato labirinto di responsabilità legali e sfide normative che devono ancora essere affrontate e risolte. Il Professore Enrico Al Mureden, figura di spicco nel panorama giuridico e accademico italiano, ci accompagna in un viaggio attraverso i livelli della guida autonoma, svelando le complessità che circondano questo fenomeno. I Livelli della Guida Autonoma: Decifrando la Classificazione SAE Quando si parla di guida autonoma, ci si imbatte spesso nei livelli definiti dalla Society of Automotive Engineers (SAE). Questi livelli, che vanno dall'1 al 5 (con l'aggiunta del "Livello 0"), delineano il grado di automazione presente nei veicoli. Da automobili "storiche" che richiedono l'input completo del conducente (Livello 0) fino alla piena automazione senza necessità di intervento umano (Livello 5), il panorama è estremamente variegato. La Responsabilità Legale: Un Terreno Ancora Inesplorato Con l'avvento della guida autonoma, sorgono interrogativi cruciali riguardanti la responsabilità legale in caso di incidenti o malfunzionamenti dei sistemi autonomi. Chi è da ritenere responsabile in situazioni di emergenza? Il conducente? Il produttore del veicolo? O forse entrambi? Il quadro normativo attuale non offre ancora risposte esaustive a queste domande, lasciando un vuoto che deve essere colmato al più presto. Sebbene siano stati fatti passi avanti, come l'introduzione dell'articolo 34bis "Guida Autonoma", ci troviamo ancora di fronte a una fase di transizione e adattamento. L'Integrazione Tecnologica e Sociale: Una Sinergia Necessaria La guida autonoma non è solo una questione di tecnologia, ma anche di integrazione sociale e legale. È cruciale coinvolgere esperti non solo nel campo dell'ingegneria, ma anche della filosofia, sociologia e giurisprudenza per garantire un approccio olistico e sostenibile a questa rivoluzione. Il Futuro della Guida Autonoma: Oltre le Macchine Isolate È importante ricordare che la guida autonoma non esiste in un vuoto tecnologico, ma è parte integrante di un contesto più ampio. La collaborazione tra settori e la revisione delle normative sono fondamentali per garantire una transizione fluida verso un futuro in cui la guida autonoma sarà la norma piuttosto che l'eccezione. In conclusione, la guida autonoma rappresenta una delle sfide più affascinanti e complesse del nostro tempo. Tuttavia, affrontare queste sfide richiede non solo innovazione tecnologica, ma anche una profonda riflessione etica e legale. Solo integrando tutte queste componenti potremo realizzare pienamente il potenziale trasformativo della guida autonoma, garantendo nel contempo la sicurezza e la responsabilità per tutti gli attori coinvolti.
Governance tecnologica

Guida autonoma: tecnologia e responsabilità legale

Ospite: Enrico Al Mureden

LEGALTECH SHOW
con Silvano Lorusso, Nicolino Gentile

PODCAST

Cultura e Società

La solitudine del sopravvissuto

CIFcast
con Lorenzo Davia, Damiano Lotto, Emiliano Maramonte

PODCAST

Patrizia Rutigliano (Poste Italiane): una transizione ecologica equa è possibile
Cultura e Società

PATRIZIA RUTIGLIANO (Poste Italiane): una transizione ecologica equa è possibile

Ospite: Patrizia Rutigliano

WOW - WOMEN ON WEB
con Federica Meta, Francesca Pucci

PODCAST

Donne al centro della scienza: quanto manca alla rivoluzione?
Cultura e Società

Donne al centro della Scienza: quanto manca alla rivoluzione?

WOW - WOMEN ON WEB
con Federica Meta, Francesca Pucci

PODCAST

Cultura e Società

Dall’AI all’avvento dell’AGI: quale futuro per il mondo del lavoro?

Ospite: Luca Foresti

OLL IN
con Lelio Borgherese

PODCAST

Cultura e Società

Alla scoperta degli scienziati. Sì, anche di quelli pazzi

CIFcast
con Lorenzo Davia, Damiano Lotto, Emiliano Maramonte