STRANGER BOOKS

Tu chiamale, se vuoi, emozioni. Scoprire il cervello emotivo nell’era digitale

Intervista a Michela Balconi

 

Perché parlare di emozioni? Perché le emozioni pervadono ogni aspetto della nostra esistenza. Questo sarebbe di per sé un motivo sufficiente. Se vediamo poi il particolare periodo storico in cui ci troviamo, l’urgenza di conoscere simile lato della nostra psiche si fa più pressante. Come ha dichiarato in una recente intervista Fabio Sbatteva, docente di psicologia delle emergenze all’Università Cattolica di Milano: “Quella del Coronavirus è sicuramente anche un’epidemia emotiva, ma il contagio è anche quello delle intelligenze che si scambiano informazioni, della ricerca scientifica che lavora in rete. La reattività è segnale positivo. Le emozioni sono una risorsa, altro che sintomo patologico!

Per conoscere tale risorsa ci affidiamo a Michela Balconi, che nella vita fa proprio ricerca scientifica sulle emozioni. E ha recentemente pubblicato il volume Neuroscienze delle emozioni. Alla scoperta del cervello emotivo nell’era digitale (FrancoAngeli, 2020). Con lei, la nostra conduttrice Alessandra Pagani è andata subito al punto. Cosa sono le emozioni? Come si coniuga l’oggettività della scienza con la sfera emotiva? Come si fa ricerca in questo campo?

 

Ascolta anche:  Intelligenza emotiva pratica: istruzioni per l’uso

 

La dottoressa Balconi risponde punto per punto, in un incalzante botta e risposta. Le sue parole ci portano in un mondo fatto di esperimenti, analisi, mimica delle emozioni. Scopriamo che la voce e la vista sono canali principe per il rilevamento delle emozioni, e che il nostro cervello e il nostro corpo reagiscono continuamente a stimoli emotivi. Il battito accelera, la sudorazione aumenta, arrossiamo, impallidiamo… Stress, gioia, paura. Michela Balconi ci mette davanti al confine della patologia. Comodamente seduti sulle nostre poltrone, ci sentiamo inondare dal potere che l’emotività ha sulla mente umana.

Poi uno scarto, e ci ritroviamo a parlare di società. Di colpo le emozioni non sono più solo esperienze intime, ma un fatto sociale, condiviso.  Scopriamo che esistono le emozioni sociali e collettive, e qualcosa di quasi magico come la sintonizzazione emotiva. Ma non è tutto: Michela Balconi ci parla di backup di emozioni positive, di robotica e digitale. E nuove domande si accavallano. Gli umanoidi provano emozioni? Le emozioni digitali sono vere o false?

Per tutte le risposte c’è il podcast. Che aspetti? Premi play!

Eleonora Medica

 

 

Ospite

Michela Balconi

Michela Balconi è professore di Psicofisiologia e Neuroscienze Cognitive presso l’Università Cattolica del Sacro Cuore di Milano e Brescia, presso cui dirige la Research Unit in Affective and Social Neuroscience. È fondatrice ed Editor-in-Chief della rivista internazionale Neuropsychological Trends e autrice di più di 300 pubblicazioni. Tra i suoi principali interessi di ricerca lo studio dei […]

POTREBBERO INTERESSARTI

Speciale Verso sud

Il nostro inviato speciale sul campo, Paolo Emilio Colombo, da Sorrento, ci guida alla scoperta dei nuovi progetti tecnologici, economici e politici con tanti ospiti

Versace

On Top

Un nuovo viaggio powered by Radio Activa: vi sveliamo le storie dei migliori imprenditori e delle migliori imprenditrici del nostro Paese. I racconti di come

Ecosystem Stories - Metaversi - Prof. Giovanni B. Barone, direttore Divisione Sistemi CSI dell'Università Federico II di Napoli; Edward Abbiati, Chief Marketing Officer - Engineering; Gianluca Polegri, direttore Digital Solutions - Engineering

Ecosystem Stories

Una serie di incontri in collaborazione con Engineering per raccontare come l’innovazione ci aiuterà a trasformare, in meglio, il mondo in cui viviamo e lavoriamo.

Discipline STEM: la visibilità digitale delle donne africaneOspite in collegamento dal Ghana: Larisa Akrofie, Founder di Levers in Heels.

Xam Xam

Il nuovo programma di Radio Activa in collaborazione con WeAfricansUnited che viaggia alla scoperta delle innovazioni del continente africano. Un percorso che porta alla luce