Dal 20 al 22 ottobre 2023 torna “Maker Faire Rome – The European Edition” alla Fiera di Roma

Con sette padiglioni a tema, per una superficie espositiva di circa 100mila metri quadrati, torna la Maker Faire Rome. Tante le novità in questa edizione 2023, tra cui la “0100 Conference Mediterranean”, due giorni dedicati all’Industria del Private Equity e del Venture Capital

 

 

Un’edizione ancora più grande con contenuti sempre più innovativi in uno dei luoghi più adatti a ospitare una manifestazione in costante crescita ed evoluzione. “Maker Faire Rome – The European Edition”, l’evento promosso e organizzato dalla Camera di Commercio di Roma, torna dal 20 al 22 ottobre 2023, negli spazi della Fiera di Roma.

Con sette padiglioni a disposizione per circa 100mila metri quadrati di estensione e oltre 600 attrazioni da scoprire, Maker Faire Rome si conferma la fiera in cui prende forma la rivoluzione digitale e si anticipa il futuro, il luogo della ribalta dedicato alle famiglie, ai bambini e a tutti gli appassionati di Innovazione, ma anche il format consolidato per le aziende e gli innovatori di professione che utilizzano la cultura digitale come mezzo per affrontare le nuove sfide dei mercati.

Ne avevamo già parlato qui.

Visto il consolidato successo, il format della fiera si amplia per affrontare tutte le componenti chiave dell’Innovazione: dalla manifattura digitale all’Internet of Things, dalla robotica all’intelligenza artificiale, dall’economia circolare all’Agritech, dal Digital Manufacturing agli e-sports passando per la sanità digitale e l’aerospazio, fino ad arrivare al Metaverso e alla realtà aumentata.

 

Un’immagine dalla conferenza stampa di presentazione dell’edizione 2023

 

“0100 Conference Mediterranean”

Una delle novità più rilevanti di questa undicesima edizione porta il nome di “0100 Conference Mediterranean”.

Dopo 45 eventi in varie regioni europee, infatti, “Zero One Hundred Conferences” debutta con un format dedicato all’ecosistema del capitale privato nel Sud Europa scegliendo Maker Faire Rome come partner locale e bacino privilegiato per il networking. Centinaia di investitori di alto livello provenienti da tutto il mondo si riuniranno in una due-giorni (19 e 20 ottobre) di plenaria e Side Event con panel, workshop, keynote dedicati, ma anche con sessioni di matchmaking per connettere questi investitori con alcune delle imprese presenti a MFR.

 

 

Leggi anche “0100 Conference Mediterranean”, la due-giorni dedicata a Private Equity e Venture Capital

 

 

Inoltre, Maker Faire Rome 2023 sarà anche il regno dell’innovazione sostenibile. L’area “Life” sarà, infatti, pronta ad ospitare protagonisti dell’economia circolare e dell’ecodesign.

Partecipare a Maker Faire Rome significa poter godere in anteprima dei trend di ricerca e del mercato. La fiera è, di fatto, un luogo per osservare e fare esperienza delle possibili applicazioni pratiche, quotidiane e professionali, di tecnologie e metodologie all’avanguardia.

 

I temi principali

Dalla manifattura digitale all’Internet of Things, dalla robotica all’intelligenza artificiale, dall’economia circolare all’Agritech, dal Digital Manufacturing agli e-sports passando per i Big Data e l’aerospazio, fino ad arrivare alle ultime scoperte in campo sanitario, al Metaverso e alla realtà aumentata.

La manifestazione ospiterà un’ampia area “Learn” con proposte di attività didattiche, lezioni e laboratori: i contenuti sono tanti, nuovi e pronti a sorprendere. Non manca, poi, un intero padiglione dedicato alle conferenze, agli incontri e ai talk cui il pubblico potrà partecipare liberamente, acquistando – in base alle proprie esigenze ed esclusivamente online – le varie tipologie di biglietti per l’ingresso direttamente dal sito.

Gli ingressi della fiera sono situati a Nord in via Portuense 1645-1647 e a Est in via Alexandre Gustave Eiffel, 79 (una traversa della romana via Portuense) dalle 10.00 alle 18.00. La manifestazione chiuderà ogni giorno alle 19.00.

 

Il ruolo della Camera di Commercio di Roma

“Maker Faire Rome – spiega Lorenzo Tagliavanti, Presidente della Camera di Commercio di Roma – è testimonianza di come la creatività e la forza delle idee possano generare modelli innovativi grazie alla contaminazione e divulgazione di singole iniziative e progetti brillanti. Favoriamo la cultura dell’Open Innovation consentendo al sistema produttivo di ricorrere a idee, soluzioni, strumenti e competenze tecnologiche che arrivano dall’esterno e dal basso, attraverso una connessione virtuosa tra innovatori, creativi, startup, aziende, studenti, università e istituti di Ricerca. La Camera di Commercio – conclude Tagliavanti – agevola questo processo avvalendosi anche del prezioso impegno di tutti i partner che hanno condiviso con noi questo lavoro”.

Torna alla Fiera di Roma Maker Faire Rome – afferma Luciano Mocci, Presidente di Innova Camera, azienda speciale della Camera di Commercio di Roma – l’evento europeo più importante dedicato all’innovazione tecnologica, raccontata in modo semplice e informale: una manifestazione che cresce costantemente nei numeri e nei contenuti proposti. Restiamo più che mai convinti – conclude Mocci – che l’Innovazione è una sfida irrinunciabile e decisiva per creare nuovi modelli di lavoro e di sviluppo che cambieranno il nostro modo di vivere. Quest’anno, anche grazie alla ‘0100 Conference Mediterranean’, la manifestazione avrà una dimensione imprenditoriale ancora più marcata”.

 

 

Qui un riepilogo dell’edizione 2022: Non solo Robotica, alla Maker Faire Rome focus su Agritech e sostenibilità

 

 

La Opening Conference del 19 ottobre

Il tema della conferenza di apertura del 2023, “Innovatori come noi”, punta a indagare il DNA dell’innovatore, le capacità di “scoperta” che distingue gli innovatori più creativi, ciò che rende gli innovatori diversi e come questa ‘diversità’ sia fondamentale per il progresso individuale e collettivo, e le maniere per coltivarla, anche con l’aiuto dell’intelligenza artificiale, che nasce per supportare quella umana, non per sostituirla.

Attraverso storie di innovatori dal mondo reale, la Opening Conference della MFR 2023 si prefigge di insegnare come valutare e sviluppare le capacità innovative di ciascuno di noi anche per costruire relazioni di senso, per noi stessi e per gli ecosistemi di cui siamo parte.

Tra gli speaker Inbal Arieli, Mattia Barbarossa, Fabio Viola, Sabrina Bassetto, ma anche Ken Endo, ricercatore per Sony CSL, e il coreografo Diego Tortelli, che presenterà “Body into the fight”, performance di danza elaborata in collaborazione con la Fondazione Nazionale per la Danza Aterballetto. La performance vedrà il performer Giuseppe Morello esibirsi insieme a Karim Randè, danzatore e artista circense disabile, che indosserà un’avanzatissima protesi realizzata specificamente per lui. Sul palco anche un insolito trio, composto da Elisa Ricci, professoressa e ricercatrice in ambito AI, Pif e Brunori Sas, che discuteranno di “Amore ai tempi dell’intelligenza artificiale”. Con loro anche la star della robotica geminoide, il professor Hiroshi Ishiguro, docente al dipartimento di Sistemi di Innovazione della Graduate School of Engineering Science dell’Osaka University e autore di celebri testi sul tema, come “Android Science” e “Che cos’è un robot?”, nonché costruttore di alcuni umanoidi che lo hanno reso celebre, tra cui quello a sua immagine e somiglianza.

Partecipare alla Opening Conference sarà, dunque, anche un’opportunità imperdibile per tutti gli appassionati, i professionisti del settore e per chi è affascinato dalle possibilità del rapporto uomo-macchina e dal futuro ruolo sociale dei robot e delle intelligenze artificiali nella vita di tutti i giorni.

La Opening Conference della Maker Faire Rome 2023 si terrà giovedì 19 ottobre al Gazometro Ostiense.

 

Scopri i maker, gli espositori e i progetti di Maker Faire Rome 2023!

Redazione

Potrebbero interessarti

PODCAST

Patrizia Rutigliano (Poste Italiane): una transizione ecologica equa è possibile
Cultura e Società

Patrizia Rutigliano (Poste Italiane): una transizione ecologica equa è possibile

Ospite: Patrizia Rutigliano

WOW - WOMEN ON WEB
con Federica Meta, Francesca Pucci

PODCAST

Donne al centro della scienza: quanto manca alla rivoluzione?
Cultura e Società

Donne al centro della Scienza: quanto manca alla rivoluzione?

WOW - WOMEN ON WEB
con Federica Meta, Francesca Pucci

PODCAST

NaN - nuovo podcast
Intelligenza artificiale

NaN – Not a Name, il nuovo podcast “esplosivo” sulle AI

NaN - Not a Name
con Michele Stingo, Enrico Iannucci

PODCAST

Health

La sostenibilità nel settore residenziale: comfort abitativo e rispetto dell’ambiente

Ospite: Paolo Mezzalama

GREENTOPIA
con Laura Scrimieri, Ilaria Tana

PODCAST

Madè (CONTENTS): così l'AI sta cambiando il mondo del lavoro
Intelligenza artificiale

Tommaso Madè (Contents): “Così l’AI sta cambiando il mondo del lavoro”

Ospite: Tommaso Madè

LEGALTECH SHOW
con Silvano Lorusso, Nicolino Gentile

PODCAST

Superstudio Events: pionieri della sostenibilità negli spazi per grandi eventi
Sostenibilità

I grandi eventi si fanno sempre più green

Ospite: Tommaso Borioli

GREENTOPIA
con Laura Scrimieri, Ilaria Tana