DATASCAPES

Global Attractiveness Index e Covid-19: Sud e Open Innovation

Quando l’innovazione è made in Sud, intervista ai ricercatori Francesca Santoro, Velia Siciliano e Flavio Farroni

 

La Campania è la regione più giovane del paese. Napoli è la terza città italiana per numero di startup innovative. L’1,3% del PIL viene qui investito in ricerca e sviluppo. Cetti Lauteta e tre talenti campani fanno il punto sulle eccellenze del meridione.

Francesca Santoro e Velia Siciliano, pluripremiate ricercatrici IIT a Napoli, e Flavio Farroni ricercatore e CEO di MegaRide raccontano e si raccontano ai nostri microfoni. Cosa può far tornare il genio italiano a casa? Quali i punti di forza della Campania e di Napoli per la ricerca? Quanto conta l’ambizione del singolo nella corsa al successo?

 

Ascolta anche: L’e-commerce del design di lusso made in Italy

 

Le voci di chi vive la realtà napoletana mostrano un Sud ricco di opportunità. Un Sud che a dispetto dei pregiudizi cresce e sostiene la scienza. Parola d’ordine open innovation. In un circolo virtuoso che unisce aziende, accademia e pubblico dei consumatori.

Automotive e Biomedical Engineering tra i settori di punta. Poi, il Covid-19. Se la crisi sanitaria spinge la ricerca biomedica non si può dire altrettanto per il settore automobilistico, dove le vendite calano del 90%. I tagli sono in agguato, ma Farroni anticipa: MegaRide continua a investire in ricerca.

Cosa ci dirà il GAI 2021? L’indice di innovazione italiano salirà? E le startup? L’emergenza ci renderà più consapevoli in materia di ricerca e sviluppo o l’interesse si fermerà al vaccino?

Eleonora Medica

 

 

Ospite

Francesca Santoro

Francesca Santoro è la ricercatrice alla guida del Tissue Electronics Lab del Center for Advanced Biomaterials for Healthcare (CABHC), presso la sede di Napoli dell'IIT. Nominata tra gli Innovators Under35 Europe dal MIT Technology Review nel 2018 e vincitrice del Premio Italia Giovane, dal 2019 è Ambasciatrice del MIT Technology Review. Secondo il quotidiano nazionale “La Repubblica” è una delle 100 donne che stanno cambiando il mondo.      

Velia Siciliano

Velia Siciliano dirige, a Napoli, il laboratorio di Biologia di Sistema e Sintetica per la Biomedicina dell'IIT. Nel 2018 ha vinto il MIT Young Innovator Award e il Galileo Galilei Award. È Honorary Research Fellow presso il Dipartimento di Medicina dell'Imperial College di Londra e nel 2019 è stata selezionata come membro della Global Young Academy. Velia è anche una delle 150 donne inarrestabili per la scienza e l'innovazione.  

Flavio Farroni

Flavio Farroni è CEO e co-founder di MegaRide. Young Scientist of the Year secondo Tire Technology International (2015), svolge attività di ricerca nell’ambito della dinamica dei veicoli terrestri. Nel giugno 2016 fonda lo spin-off accademico MegaRide, rivolto al mercato delle simulazioni automotive real-time. L'anno seguente, il servizio viene premiato come World Tire Technology of the Year. Nel 2018 la rivista italiana del MIT di Boston inserisce Flavio tra i 10 giovani innovatori dell’anno. Accanto all'attività imprenditoriale, Farroni coltiva quella accademica; attualmente è assistente professore presso l'Università di Napoli.

POTREBBERO INTERESSARTI

SMART, TECH & GREEN

Avete presente quella leggenda che dice che usiamo solo il 20% del nostro cervello? Ecco, non è vera, lo usiamo tutto. Ora che lo sappiamo

WoW – Women on Web

Women on web (WOW) è un progetto che ambisce a raccontare le capacità, il talento e l’impegno delle donne in un settore ad alto valore

Talk About IT

Parliamo degli impatti sullo sviluppo, sulle competenze diffuse e specialistiche, sulla trasformazione della forza lavoro, sulla stessa morfologia delle città non più punto di accumulazione

Cryptovalue

Cryptovalues

Di sicuro sta riscrivendo le regole della fiducia tra persone, enti e istituzioni: è la tecnologia Blockchain, un mondo che va ben oltre i bitcoin.