ED È SUBITO SIRI

I sistemi complessi

Quanto è difficile fare previsioni?

 

 

Il 2021 è stato un anno di grandi traguardi per l’Italia, e non solo sportivi. Difatti, il Nobel per la Fisica è stato assegnato a un accademico italiano: Giorgio Parisi, classe 1948, che ha avuto il merito di creare un modello matematico che riuscisse a rappresentare i sistemi  complessi; un premio, ci tiene a specificare lo stesso studioso, che è condiviso con tutta la sua squadra di lavoro. Un progetto fatto di tentativi e, come quotidianamente avviene in campo scientifico, partito senza sapere inizialmente dove sarebbe arrivato.

Parliamo quindi di sistemi complessi in questa nuova puntata di Ed è subito Siri. I nostri speakers, Michele Stingo, Fabio Ragno ed Enrico Iannucci, ci accompagnano in una disamina leggera e sarcastica degli esempi che ci circondano.

 

 

Ascolta anche: Fake news, IA e dismorfia da call

 

In primis, perché complesso? Un sistema si può definire tale quando, nonostante l’operato prevedibile delle singolarità che lo compongono, è molto difficile valutare l’evoluzione nel suo insieme. Per una curiosa coincidenza, “il termine complessità fu introdotto nel 1948 dal padre della biologia molecolare Warren Weaver (1894-1978) in un articolo intitolato Science and complexity”, proprio nell’anno di nascita del fisico Parisi, come riporta l’Enciclopedia della Matematica Treccani.

Esistono diversi esempi di sistemi complessi: il clima, il cervello (non solo quello femminile), ma anche i sistemi di Customer Care, di Supply-Chain… E questi sono solo alcuni. I nostri speakers, infatti, mettono in luce le problematiche nella comprensione del linguaggio e di come questa criticità vada a influire nella costruzione dell’Intelligenza Artificiale.

 

 

Ascolta anche: La fiducia nelle nuove tecnologie

 

 

Infine, oltre la teoria, non è complicato pensare a quanto, ogni giorno, questa complessità abbia ricadute più o meno gravi sulla nostra vita. Provando a guardare al futuro: acquisteremo mai una completa fiducia nei modelli che cercano di spiegare questi sistemi? C’è la possibilità che l’incerto diventi prevedibile o siamo solo destinati a rimanere i moderni Maya?

Redazione

 

 

Share on facebook
Share on twitter
Share on linkedin

Ospite

Potrebbero interessarti

PODCAST

Cultura e Società

Hakeem Oluseyi: dalla strada allo spazio

XAM XAM
con Sarah Kamsu

PODCAST

People

Connecting Talents, dove talento e idee si incontrano

Ospite: Elena Accorinti

START UP & HOLD ON
con Sabrina Colandrea

PODCAST

Politica e Innovazione

La transizione digitale del sistema finanziario

Ospite: Liliana Fratini Passi

WOW - WOMEN ON WEB
con Federica Meta, Francesca Pucci

PODCAST

Governance Tecnologica

Il futuro della Smart Mobility

Ospite: Paola Dameri, Paolo Lanari, Paola Poli

ECOSYSTEM STORIES
con Paolo Emilio Colombo

PODCAST

Cultura e Società

Il diritto all’oblio nell’era digitale

Ospite: Claudio Sarzotti, Chiara De Robertis

LEGALTECH SHOW
con Silvano Lorusso, Nicolino Gentile

PODCAST

Politica e Innovazione

Il progetto BASE ITALIA: etica e futuro per il Paese

Ospite: Marco Bentivogli

OLL IN
con Lelio Borgherese