HELLO INNOVATION

Il dibattito pubblico

Uno strumento per l’accelerazione delle grandi opere infrastrutturali

 

 

In questa seconda puntata di Hello Innovation, il nostro speaker Andrea Picardi, responsabile della comunicazione di I-Com, indaga il tema dell’innovazione da una prospettiva differente: infatti, analizza la questione del dibattito pubblico e di come questi nuovi strumenti di partecipazione possano accelerare l’avanzamento nella costruzione di opere pubbliche.

Gli ospiti protagonisti di oggi sono Iolanda Romano, esperta in partecipazione pubblica e Founder di Avventura Urbana, e Gianluca Comin, docente della LUISS e Founder e Presidente di Comin & Partners.

In primis, cos’è il dibattito pubblico?

Si tratta di uno strumento innovativo introdotto dalla legge nel 2018: un confronto anticipato prima di procedere con l’inizio dei lavori pubblici. Un importante passo in avanti nella disintermediazione tra Stato e cittadini. Il governo, però,  non ha l’obbligo di seguire il “sentimento popolare”, ma può tenerne conto, può capire se le sue scelte sono in linea con i bisogni di coloro che vivono il territorio da vicino.

 

 

Ascolta anche: L’innovazione nella comunicazione pubblica, i social e la PA

 

 

Il problema nasce però sulle modalità di coinvolgimento della popolazione; in questi anni, infatti, la comunicazione ha subito importanti trasformazioni; si pensi soprattutto all’utilizzo dei social per la diffusione di notizie di interesse politico e sociale. Sembra che le possibilità messe a disposizione dalle nuove tecnologie siano infinite, ma in realtà non basta lanciare un messaggio online come fosse un biglietto in una bottiglia in mezzo al mare.

Le informazioni devono riuscire ad agganciare l’attenzione delle persone. In questo senso, la strada del dibattito pubblico è quella giusta?

Bisogna d’altronde ricordare che non c’è garanzia sul consenso dell’opera, quindi, questo nuovo strumento cosa offre? Uno dei punti focali è la certezza che in un tempo breve (qualche mese), si riesca a sapere se una determinata opera ce la farà. Così facendo, anziché avere centinaia di opere ferme, si apre e si chiude una questione e l’investitore capisce se il progetto è sostenibile.

Le autorità preposte dovrebbero chiedersi come affrontare un dibattito con i cittadini? In che modalità posso informarli adeguatamente ed efficacemente?

 

 

Ascolta anche: Rilancio tra digitalizzazione e rapporti con i mercati esteri

 

 

Infine, non dimentichiamoci del PNRR: l’Italia entro il 2026 deve utilizzare diverse risorse per la realizzazione di opere pubbliche e non possiamo permetterci ritardi. In quest’ottica, il dibattitto pubblico diventa ancora più importante. Bisogna riuscire a interrogare il cittadino, renderlo partecipe e, parallelamente, rispettare gli impegni presi verso l’Europa.

Quanto è difficile in Italia spendere, ma spendere bene? Di che cosa abbiamo bisogno per non perdere questa occasione?

Per saperne di più non rimane che ascoltare il podcast.

Francesca Ponchielli

 

Francesca Ponchielli

Ospite

Iolanda Romano

Dottoressa di ricerca in politiche pubbliche del territorio, laureata in Architettura. Iolanda Romano è una esperta di comunicazione partecipata e mediazione dei conflitti pubblici. È stata la fondatrice di Avventura Urbana, società leader in Italia nella progettazione partecipata e mediazione dei conflitti pubblici, di cui è stata presidente dal 1992 a gennaio 2016, e di […]

Gianluca Comin

Dal 2002 al 2014 è stato direttore Comunicazione e Relazioni esterne di Enel. Si è occupato di comunicazione anche per Telecom Italia, come capo delle Media Relations, e per Montedison come direttore Relazioni Esterne. Una carriera partita come giornalista per “Il Gazzettino”, dove è stato redattore economico e parlamentare. Tra il 1997 e il 1998, […]

Potrebbero interessarti

PODCAST

Patrizia Rutigliano (Poste Italiane): una transizione ecologica equa è possibile
Cultura e Società

Patrizia Rutigliano (Poste Italiane): una transizione ecologica equa è possibile

Ospite: Patrizia Rutigliano

WOW - WOMEN ON WEB
con Federica Meta, Francesca Pucci

PODCAST

Donne al centro della scienza: quanto manca alla rivoluzione?
Cultura e Società

Donne al centro della Scienza: quanto manca alla rivoluzione?

WOW - WOMEN ON WEB
con Federica Meta, Francesca Pucci

PODCAST

NaN - nuovo podcast
Intelligenza artificiale

NaN – Not a Name, il nuovo podcast “esplosivo” sulle AI

NaN - Not a Name
con Michele Stingo, Enrico Iannucci

PODCAST

Health

La sostenibilità nel settore residenziale: comfort abitativo e rispetto dell’ambiente

Ospite: Paolo Mezzalama

GREENTOPIA
con Laura Scrimieri, Ilaria Tana

PODCAST

Madè (CONTENTS): così l'AI sta cambiando il mondo del lavoro
Intelligenza artificiale

Tommaso Madè (Contents): “Così l’AI sta cambiando il mondo del lavoro”

Ospite: Tommaso Madè

LEGALTECH SHOW
con Silvano Lorusso, Nicolino Gentile

PODCAST

Superstudio Events: pionieri della sostenibilità negli spazi per grandi eventi
Sostenibilità

I grandi eventi si fanno sempre più green

Ospite: Tommaso Borioli

GREENTOPIA
con Laura Scrimieri, Ilaria Tana