TALK ABOUT IT

Le caratteristiche dell’imprenditore 4.0

Nuovo appuntamento con Talk About It, il programma di Radio Activa in collaborazione con la sezione IT di Unindustria. Al timone di questa puntata, eccezionalmente, Paolo Emilio Colombo che indaga insieme ai nostri ospiti le nuove frontiere dell’imprenditoria, i nuovi modelli organizzativi per le aziende e soprattutto le priorità fondamentali per la ripresa dopo la pandemia da Covid-19.

Ospiti della puntata: Marco Massenzi, Amministratore Delegato di Teleconsys SpA, Tonino Tomassi, fondatore e attuale Presidente del Consiglio di Amministrazione di Esatek srl e Gianmarco Bruschi, Digital Innnovation Manager di DBS – Digital Business Strategies. 

 

Ascolta anche: Ripartire dall’AI: soluzioni per le imprese

 

La sfida della digitalizzazione richiede importanti modifiche organizzative e culturali prima ancora che tecnologiche. Sarà questo uno degli interventi prioritari da mettere in campo nell’ambito del Recovery Plan, la cui bozza dovrà essere sul tavolo della Commissione EU entro il 30 aprile. La rapidità con la quale si è evoluto il modo di fare impresa negli ultimi mesi non ammette sconti né ritardi. “L’imprenditore 4.0 deve soprattutto avere la capacità di aprirsi all’innovazione” spiega Marco Massenzi “e soprattutto di cogliere la miriade di opportunità che questa offre”.

Perimetri certi, regole chiare, competitività leale. Sono questi gli ingredienti fondamentali della ripresa dopo la pandemia. Ne è convinto anche Tonino Tomassi, secondo cui “L’imprenditore non è spaventato dall’innovazione, tutt’al più ha qualche diffidenza” spiega il fondatore di Esatek, che sottolinea la necessità di una trasformazione graduale, basata soprattutto sull’open innovation ma anche sulla conoscenza del tessuto produttivo del Paese e delle sue esigenze. 

 

Ascolta anche: Il mondo del Cloud. L’Italia verso il progetto Gaia X

 

La pandemia ha sconvolto gli schemi aziendali ribaltato dei paradigmi ormai considerati superati. In questo contesto ad esempio è fondamentale la figura del change manager che, come sottolinea Gianmarco Bruschi ha lo scopo di “proporre idee e soluzioni tecnologiche e non, indispensabili al cambiamento dell’azienda e della sua gestione, considerando anche gli aspetti strettamente emotivi dell’azienda in sé, dei dipendenti e dell’imprenditore stesso”.

Se vuoi conoscere le soluzioni e le proposte concrete di questi imprenditori, mettiti comodo e ascolta il podcast cliccando sul link in basso!

 

 



Ospite

Marco Massenzi

55 anni, ingegnere elettronico, è Amministratore Delegato di Teleconsys SpA, PMI Innovativa la cui missione è supportare le organizzazioni pubbliche e private nel loro viaggio di scoperta, adozione ed evoluzione digitale. È stato Chief Innovation Officer del Gruppo Gala, direttore della Business Unit Government & Industry e del Centro Ricerca e Sviluppo di Vitrociset, responsabile dell’Engineering e dell’Innovation Lab di Enterprise Digital Architetcts, manager di Cap Gemini e, prima, di Ernst & Young Consultants. È membro del CdA del Digital Innovation Hub Cicero del Lazio e advisor di Marzotto Venture Accelerator e di Archangel adVenture. In Unindustria è membro del board della Sezione IT e del Gruppo Tecnico Università, Ricerca e Trasferimento Tecnologico. Scrive di innovazione per Digital 360.

Gianmarco Bruschi

Appassionato da sempre di informatica e delle nuove tendenze digitali, ha negli anni visto tutte le nuove evoluzioni del mondo digital. Una umile e forte passione nell'educare al digitale nuove e vecchie generazioni, supportando dalla A alla Z il progetto innovativo di trasformazione digitale per micro, piccole e medie aziende. Imprenditore e professionista, si occupa di consulenza strategica aziendale da oltre 15 anni, focalizzata sulle attività di innovazione e trasformazione digitale con competenze trasversali sul marketing digitale e sulla comunicazione digitale. Consolidate competenze sulla digitalizzazione dei processi aziendali. Si occupa di educazione al personale interno sulla comunicazione efficace aziendale, attraverso percorsi formativi personali e di gruppo. Dal 2019 ha iniziato un'attività di consulenza aziendale focalizzata anche sulla finanza agevolata. La sua figura di consulente ha il compito di supportare l'azienda cliente nell'individuare ed analizzare le possibili attività di Ricerca & Sviluppo condotte all’interno dell'azienda. Successivamente supportare le fasi di realizzazione della relazione tecnica per progetti di Ricerca & Sviluppo e di Innovazione tecnologica, legati a vari settori del mondo delle PMI. Conoscenza dei manuali di Frascati e Oslo collegati ai temi della Ricerca & Sviluppo e dell’Innovazioni, e di tutto il Nuovo Piano di Transizione 4.0 del 2020 Ha fatto parte dal 2013 al 2016 del comitato tecnico per il progetto Logeco di Unindustria. Dal 2015 al 2018 è stato membro del Consiglio Direttivo della Piccola Industria della territoriale di Rieti di Unindustria Lazio. Dal mese di Febbraio 2016 al 13 Maggio 2020 è stato membro del Consiglio Direttivo della sezione IT - Information Technology di Unindustria Lazio. Dal 14 Maggio 2020 è stato riconfermato membro del Consiglio Direttivo della sezione IT - Information Technology di Unindustria Lazio per il quadriennio 2020-2024. Dal 12 Maggio 2016 al 10 Maggio 2020 è stato membro del Consiglio Direttivo del Comitato Regionale Piccola Industria di Unindustria Lazio. Dal 11 Maggio 2020 è stato riconfermato membro del Consiglio Direttivo del Comitato Regionale Piccola Industria di Unindustria Lazio per il quadriennio 2020-2024.

Tonino Tomassi

Tonino TOMASSI è fondatore e attuale Presidente del Consiglio di Amministrazione di Esatek srl. Frequenta la facoltà di Ingegneria Elettronica con indirizzo Automatica presso l’Università degli Studi “La Sapienza” di Roma, interrompendo gli studi al quarto anno. Le conoscenze acquisite nel corso di studi gli consentono di maturare esperienze professionali all’interno di multinazionali operanti nel settore dell’automazione industriale con particolare riferimento al settore dell’automotive. Nel 1995 fonda ESATEK, azienda che sviluppa ed installa sistemi di automazione industriale con particolare riferimento ai settori dell’Automotive, del Food e della Logistica avanzata. Dal 1995 la sua vita professionale va di pari passo e si identifica con l’evoluzione di Esatek. Inizialmente Esatek si occupa prevalentemente di progettazione elettrica ed elettronica, dello sviluppo software su Controllori Industriali, di sviluppo di sistemi SCADA, di software per la gestione dei flussi produttivi per poi arrivare a proporre sistemi di automazione complessi, dalla meccanica all’ IOT. Ad oggi siede nel Consiglio Generale e nel Consiglio Direttivo della sezione di Information Technology di UNINDUSTRIA, in cui ricopre il ruolo di Vicepresidente con delega alle filiere produttive delle PMI. Pur occupandosi prevalentemente di relazioni aziendali, mantiene una partecipazione attiva alle scelte tecniche aziendali di ESATEK.

POTREBBERO INTERESSARTI

SMART, TECH & GREEN

Avete presente quella leggenda che dice che usiamo solo il 20% del nostro cervello? Ecco, non è vera, lo usiamo tutto. Ora che lo sappiamo

WoW – Women on Web

Women on web (WOW) è un progetto che ambisce a raccontare le capacità, il talento e l’impegno delle donne in un settore ad alto valore

Talk About IT

Parliamo degli impatti sullo sviluppo, sulle competenze diffuse e specialistiche, sulla trasformazione della forza lavoro, sulla stessa morfologia delle città non più punto di accumulazione

Cryptovalue

Cryptovalues

Di sicuro sta riscrivendo le regole della fiducia tra persone, enti e istituzioni: è la tecnologia Blockchain, un mondo che va ben oltre i bitcoin.