LEVEL UP

Il mondo controverso dei Game as a Service

Intervista ad Alessandro Palladino

 

Oggi il nostro Gabriele Barducci ci parla di un genere videoludico con un pubblico di riferimento specifico: i GAAS, ossia i Game as a service.

Pensiamo a titoli come Destiny, o WOW (World of Warcraft): sono videogames che offrono all’utente un vero e proprio servizio online in continua evoluzione, una vendita che dura nel tempo – si parla di mesi e anche di anni! Da molti demonizzato, il genere GAAS a dire il vero presenta diversi aspetti positivi, tra i quali un miglior supporto per la risoluzione di bug e glitch, e quindi una maggiore longevità del prodotto, ma anche il riscontro diretto dell’utenza e dunque un maggior interesse verso la saga.

 

Ascolta anche: Il ruolo della Community

 

Il successo di questi giochi non è legato alle vendite, infatti i GAAS hanno bisogno di vivere e crescere nel tempo. Ma niente spoiler: ne parliamo in questa nuova puntata con Alessandro Palladino, redattore Responsabile videogiochi indipendenti di Tom’s Hardware.

T. Sharon Vani

 

 

Ospite

Alessandro Palladino

Alessandro Palladino è un grande appassionato di scrittura e di videogiochi, laureato in Lettere e Filosofia presso La Sapienza e con un Master conseguito in Giornalismo, Editoria e Management culturale. Molto attivo come web content writer, principalmente su temi/contenuti legati al mondo dell'entertainment digitale e alle arti visive. Ha lavorato come editor per Porto Seguro Editor, e i suoi articoli sono apparsi su Gamempire, Games Village della Fondazione Vigamus, VNG e Gameplay Café. Attualmente pubblica online su varie testate, occupandosi di diversi ambiti della comunicazione digitale ed è Responsabile videogiochi indipendenti presso Tom's Hardware.

POTREBBERO INTERESSARTI

Digital Tomorrow

“Digital Tomorrow” è il nuovo podcast del Registro .it, l’anagrafe dei nomi .it gestita dall’Istituto di informatica e telematica del CNR di Pisa, che indaga

CIFcast

“CIFcast” è il programma di Radio Activa sulla letteratura fantascientifica tenuto da tre membri del Collettivo Italiano Fantascienza, gruppo di autori finalisti all’edizione 2017 del

SMART, TECH & GREEN

Avete presente quella leggenda che dice che usiamo solo il 20% del nostro cervello? Ecco, non è vera, lo usiamo tutto. Ora che lo sappiamo

WoW – Women on Web

Women on web (WOW) è un progetto che ambisce a raccontare le capacità, il talento e l’impegno delle donne in un settore ad alto valore