L'INCREDIBILE HUB

G2 Startups: le voci dell’health

Continua il viaggio alla scoperta di smart factory, poli tecnologici e incubatori italiani

 

 

Abbiamo iniziato a conoscere l’ecosistema di G2 Startups nel corso della prima puntata de L’incredibile hub, il reportage di Radio Activa all’interno di smart factory, poli tecnologici e incubatori italiani.

 

Ma la storia di questo acceleratore di business e di startup non si esaurisce con il racconto delle prime sperimentazioni e dell’avvicinamento professionale tra i soci fondatori, i fratelli Roberta e Massimiliano Gilardi.

 

In questa puntata parliamo della difficoltà di mutuare modelli innovativi dall’estero per adattarli al contesto italiano fatto soprattutto di piccole e medie imprese, ciascuna con una peculiare way to innovation.

 

 

Ascolta anche: G2 Startups – L’ecosistema con l’hub al centro. Il rapporto tra startup e incumbent

 

 

Roberta Gilardi e Francesco Zaini sono i soci dell’hub che ci aiutano a capire la differenza tra fare innovation theater e avere una visione che generi valore aggiunto.

 

Non mancano le voci di alcuni degli imprenditori in cui G2 Startups ha creduto: Ugo Cosentino di Harmonium Pharma, Cristina Andreetta di LIFEdata e Antonio Sammarco di Ultraspecialisti, tre startup a tema health.

 

Sabrina Colandrea

 

 

Ospite

Ugo Cosentino

Ugo Cosentino è founder e CEO di Harmonium Pharma, compagnia farmaceutica con base a Londra e con uffici in Italia e in Francia. Ha vissuto e lavorato in Italia, Francia, Spagna e Inghilterra, ricoprendo ruoli di leadership all’interno di multinazionali del settore della salute e farmaceutico. Tra le esperienze più rilevanti, i tre anni all’interno di Pfizer Pharmaceuticals con il ruolo di Vice President Operational Business Strategy prima e di Country Manager & Head of Specialty Care Italy poi, nonché i 13 anni trascorsi all’interno di Fort Dodge Animal Health, dapprima con il ruolo di General Manager e in seguito come Vice Presidente e Managing Director per l’area EMEA. Cosentino inoltre gestisce partnership internazionali tese alla promozione dell’iniziativa “The Diabetic Corner ®”, progetto innovativo dedicato alle farmacie affinché garantiscano servizi e consulenza ai pazienti diabetici. L’iniziativa è stata lanciata nel 2014 e oggi è presente in 30 Paesi diversi e in più di 500 farmacie italiane.

Cristina Andreetta

Cristina Andreetta ha ricoperto il ruolo di Associate Director per LIFEdata, startup che progetta software basati sull’intelligenza artificiale, specializzata in piattaforme per l’omnichannel customer experience e in chatbot. I suoi compiti riguardavano lo sviluppo del business e delle relazioni corporate con gli investitori e, in generale, con l’ecosistema delle startup. Da aprile 2020 è Head of Sales, con responsabilità di Business Management e di Project Management, per Endurance Group, startup che offre servizi di consulenza per la trasformazione digitale sostenibile delle aziende. In passato, dopo la laurea in Economia aziendale presso l’Università Bocconi, ha lavorato in ambito marketing, occupandosi di tutte le categorie del prodotto cosmetico. Oggi continua a lavorare all’interno dell’ecosistema delle startup ed è iscritta al master in Digital Trasformation del MIP - Politecnico di Milano. È consulente pro bono per startup, mentore per l’associazione Young Women Network e per SDA Bocconi School of Management, nonché docente e testimone per i corsi executive de Il Sole 24 Ore Business School e business angel di Angels4Women.

Antonio Sammarco

Antonio Sammarco è co-founder, CEO e Sales Marketing Manager di Ultraspecialisti.com, startup innovativa a vocazione sociale che opera nel settore della telemedicina. Dopo più di 15 anni impiegati in ambito commerciale all’interno di diverse multinazionali (Gillette Group, Saint-Gobain), nel 2015 Sammarco ha intrapreso la carriera imprenditoriale, fondando Ultraspecialisti insieme all’oncologa Vanesa Gregorc, che oggi ricopre il ruolo di direttore scientifico del network.

POTREBBERO INTERESSARTI

SMART, TECH & GREEN

Avete presente quella leggenda che dice che usiamo solo il 20% del nostro cervello? Ecco, non è vera, lo usiamo tutto. Ora che lo sappiamo

WoW – Women on Web

Women on web (WOW) è un progetto che ambisce a raccontare le capacità, il talento e l’impegno delle donne in un settore ad alto valore

Talk About IT

Parliamo degli impatti sullo sviluppo, sulle competenze diffuse e specialistiche, sulla trasformazione della forza lavoro, sulla stessa morfologia delle città non più punto di accumulazione

Cryptovalue

Cryptovalues

Di sicuro sta riscrivendo le regole della fiducia tra persone, enti e istituzioni: è la tecnologia Blockchain, un mondo che va ben oltre i bitcoin.