HELLO INNOVATION

La campagna vaccinale tra ricerca e innovazione

Nuovo appuntamento con Hello Innovation, il programma condotto da Andrea Picardi, Responsabile della Comunicazione dell’Istituto per la Competitività (I-Com). Ospiti di questa puntata, il Prof. Stefano Vella, Professore di Salute globale presso l’Università Cattolica di Roma e delegato italiano del gruppo Salute dopo Horizon Europe, Commissione europea. Con lui anche Angelo Tanese, direttore generale Asl Roma 1 ed Eleonora Mazzoni, direttore area innovazione Istituto per la Competitività (I-Com).

L’arrivo del vaccino Pfizer, negli ultimi giorni del 2020, è stato un faro di speranza nella lotta al Covid-19. Un risultato che ci dà la misura dei progressi scientifici e tecnologici raggiunti. Dopo una prima fase di vaccinazioni al personale sanitario e agli ultraottantenni, parte dall’8 marzo la seconda fase destinata ai nati nel 1956 e nel 1957. “Dal 30 dicembre non ci siamo mai fermati- racconta Angelo Tanese, -il nostro obiettivo è raggiungere i 5 milioni di persone assistite e lo stiamo perseguendo attraverso un’organizzazione diversificata. È una macchina che si muove sempre più velocemente”.

 

Ascolta anche: Innovazione e formazione, l’ambizioso progetto del Politecnico di Roma

 

Nonostante l’efficienza della campagna vaccinale, almeno per ciò che riguarda la Regione Lazio, sarà molto difficile raggiungere un’immunità di gregge, come spiega il Prof. Vella. “Secondo le previsioni legate all’evoluzione delle varianti– dice –è possibile che in futuro la vaccinazione dovrà essere ripetuta ogni anno, come già accade per il vaccino antinfluenzale”. 

“La campagna vaccinale di questi mesi sarà un banco di prova per la futura campagna di prevenzione.” È la riflessione di Eleonora Mazzoni –È necessario studiare attentamente nuovi modelli organizzativi, soprattutto nelle grandi città”.

 

 

Ospite

Stefano Vella

E' un medico e accademico italiano, infettivologo e ricercatore. Laureatosi nel 1977, è specializzato in malattie infettive e in medicina interna. È stato presidente dell'IAS (International Aids Society) dal 2000 al 2002, al momento della crescita esponenziale dell'epidemia da HIV/AIDS, poi direttore del Dipartimento del Farmaco presso l'Istituto Superiore di Sanità (2003-2016) e infine direttore del Centro per la Salute Globale presso l'Istituto Superiore di Sanità. Dal luglio del 2019 è Adjunct Professor presso Università Cattolica del Sacro Cuore. È stato presidente dell'Agenzia Italiana del Farmaco, (AIFA) dal 2017 al 2018. Stefano Vella è stato nominato, a gennaio 2020, dal Ministero dell'università e della ricerca e dal Ministero della salute, rappresentante Italiano al prossimo Programma Quadro di Ricerca Europeo "Horizon 2027 Health Cluster" alla Commissione europea. Dal 2020 è adjunct professor presso l' Università degli Studi di Roma Tor Vergata e research associate presso l'Istituto Karolinska di Stoccolma. La sua attività ha da sempre interessato la ricerca, in particolare quella indirizzata alla lotta contro l'AIDS. Nel 1999 ha ricevuto su proposta del Consiglio dei Ministri l'onorificenza di cavaliere al Merito della Repubblica Italiana e nel 2018 l'onorificenza di commendatore al Merito della Repubblica Italiana.

Angelo Tanese

51 anni, si è laureato in Economia delle Amministrazioni Pubbliche presso l’Università Bocconi e si è specializzato presso l’Institut d’Etudes Politiques (SciencesPo) di Parigi. Dottore di Ricerca in Economia e Gestione delle Aziende e delle Amministrazioni Pubbliche. È il Direttore Generale della ASL Roma 1 e ha gestito il progressivo processo di fusione di tre Aziende Sanitarie (ACO San Filippo Neri, ASL Roma E, ASL Roma A) che ha portato alla nascita della ASL Roma 1 che copre un territorio con una popolazione di circa 1.100.000 abitanti con oltre 7.000 operatori. Nella sua esperienza professionale ha ricoperto incarichi dirigenziali in diverse aziende pubbliche ed è uno dei principali esperti a livello nazionale di management sanitario. E’ stato tra i coordinatori del Programma Cantieri del Dipartimento della Funzione Pubblica nel triennio 2002-2004 con la redazione di manuali e direttive su diversi temi di innovazione e modernizzazione amministrativa. Ha lavorato presso il Cergas Università Bocconi e collaborato con numerose università italiane e straniere in progetti di ricerca e formazione manageriale. Docente di Organizzazione Aziendale presso la Facoltà di Scienze sociali dell’Università di Chieti. Ha realizzato numerose pubblicazioni sui temi del cambiamento organizzativo e del management pubblico, con particolare attenzione alle aziende sanitarie

Eleonora Mazzoni

Eleonora Mazzoni è la direttrice dell'Area innovazione dell'I-Com. Laureata in Economia Politica, si è occupata ricerca in tema di mercato del lavoro, economia internazionale e valutazione delle politiche pubbliche, studiando le principali tecniche econometriche per la valutazione dell’intervento pubblico presso l’IRVAPP di Trento e la scuola del Cide – Banca d’Italia.

POTREBBERO INTERESSARTI

SMART, TECH & GREEN

Avete presente quella leggenda che dice che usiamo solo il 20% del nostro cervello? Ecco, non è vera, lo usiamo tutto. Ora che lo sappiamo

WoW – Women on Web

Women on web (WOW) è un progetto che ambisce a raccontare le capacità, il talento e l’impegno delle donne in un settore ad alto valore

Talk About IT

Parliamo degli impatti sullo sviluppo, sulle competenze diffuse e specialistiche, sulla trasformazione della forza lavoro, sulla stessa morfologia delle città non più punto di accumulazione

Cryptovalue

Cryptovalues

Di sicuro sta riscrivendo le regole della fiducia tra persone, enti e istituzioni: è la tecnologia Blockchain, un mondo che va ben oltre i bitcoin.