CIFcast

A spasso tra città utopistiche e campagne distopiche

Ci addentriamo in un tema proprio della Fantascienza, che è quasi un personaggio ricorrente: le città (utopistiche e distopiche). E nel loro contraltare, la campagna

 

 

Poco più di un anno fa partiva CIFcast, il nostro podcast sulla letteratura fantascientifica in collaborazione con il Collettivo Italiano Fantascienza. Tutto iniziava con l’approfondimento su un personaggio: “l’essere, la creatura, Adamo, la chimera, ovvero il mostro ideato da Victor Frankenstein, chiamato con tutti questi appellativi nell’opera di Mary Shelley”. Vi chiederete perché mai cito quel primo episodio, considerando il titolo di oggi. Ebbene, anche in questa puntata, in un certo senso, i nostri speaker si concentrano su un tema che è, al contempo, un “personaggio ricorrente”: le città.

Come è possibile considerare la città un personaggio? E cosa c’entra con la Fantascienza?

“Centro propulsore della seconda rivoluzione industriale, la città è il luogo in cui la tecnica si è dispiegata con tutta la sua forza e in cui la Scienza ha trovato laboratori, menti, centri di Ricerca, fabbriche dove si è concentrata la manodopera ed è il posto in cui, soprattutto, il denaro si è moltiplicato. Alle generazioni di inizio Novecento la città è sembrata una porta spalancata su un magnifico futuro di progresso.”

Ad oggi più della metà della popolazione mondiale vive in un centro urbano. Le città si “complicano” sempre più rapidamente dal punto di vista demografico, ingegneristico e, per fortuna, anche ecologico. Ansie, paure e speranze relative al futuro sono il sale della letteratura Sci-Fi. Inevitabile, quindi, che le città abbiano un posto di preminenza assoluta nelle opere di Fantascienza, non solamente in quanto ambientazioni, ma come personaggi che prendono parte all’azione drammatica, condizionando il modo di pensare e di agire dei protagonisti.

 

 

Ascolta anche Leigh Brackett: luoghi ed esseri alieni

 

 

Viste come punto focale di una civiltà, nella letteratura, Sci-Fi e non, le città si contrappongono a un altro ambiente abitato dall’uomo sulla Terra, la campagna. A questo dualismo, i nostri ne aggiungono un altro, quello tra utopia e distopia.

Si delineano così quattro scenari. La città utopistica (la ritroviamo, ad esempio, nelle opere “La Città di Dio” di Sant’Agostino e “La città del Sole” di Tommaso Campanella); la campagna utopistica (lo sono il Paradiso terrestre, l’Arcadia dei poeti greci e certe visioni solarpunk moderne); la città distopica (la Città delle Macchine in “Matrix”, che usa gli esseri umani come fonte di energia, l’iconica Los Angeles di “Blade Runner” o le città semoventi del film “Macchine mortali”); infine, la campagna distopica (i mondi apocalittici alla “Mad Max” ne sono pieni, visto che anche le città sono sempre distrutte).

L’argomento è vastissimo. Quali temi, problemi, speranze, sottendono questi scenari? Quali altri esempi avranno chiamato in causa i nostri esperti di Fantascienza?

Per scoprirlo non vi resta che premere play. E, se dopo l’ascolto non ne aveste abbastanza, qui c’è l’episodio “Distopie”.

Sabrina Colandrea

Ospite

Potrebbero interessarti

PODCAST

People

Vuoi implementare il Customer Success nella tua azienda? Ecco qualche consiglio pratico

C.S.I. Customer Success Italia
con Francesco Acabbi, Mark Bartucca

PODCAST

People

Leadership e competenze trasversali. L’identikit del leader moderno

Ospite: Lelio Borgherese

SPECIALE RADIO ACTIVA+
con Michela Lombardi

PODCAST

Cultura e Società

Alla scoperta del podcast “Perfetti sconosciuti” con Claudio Di Filippo

Ospite: Claudio Di Filippo

CIFcast
con Damiano Lotto, Emiliano Maramonte

PODCAST

Cultura e Società

Al via “Futura”. Parliamo di istituzioni europee con Elania Zito

Ospite: Elania Zito

FUTURA
con Mark Bartucca

PODCAST

Sostenibilità

Energie al femminile: donne alla guida della rivoluzione green e digitale con Pika Energy

WOW - WOMEN ON WEB
con Federica Meta, Francesca Pucci

PODCAST

People

Leadership e competenze trasversali. Gli impatti dell’ambiente multigenerazionale

Ospite: Bruna Putzulu

SPECIALE RADIO ACTIVA+
con Giulia Borgherese