MONITOR

The Dark Side of Blockchain

Luci e ombre delle cryptovalute. La cybersecurity davanti a OneCoin, furti exchange e 51% attack

 

Truffe, illeciti, inganni, rapine. Fan di Ocean’s Eleven questa puntata è per voi. No, non ci addentreremo in un mondo fatto di sgargianti casinò e massicce casseforti. Le frodi più sensazionali oggi si fanno in rete. Oggetto del bottino: cryptovalute.

Saranno anche giovani, ma la storia di queste tecnologie appare già segnata da furti multimilionari. Da Ruja Ignatova, la regina fuggitiva di OneCoin, al caso Ethereum, fino agli attacchi ai servizi di exchange il pericolo in agguato è sempre lo stesso: la sparizione di milioni di dollari.

Ma procediamo per gradi. Come funzionano le nuove monete digitali? Su quali tecnologie si fondano? Dove si annidano i rischi? E soprattutto, cosa rende possibile gli “incidenti”? Ogni domanda troverà la sua risposta.

 

Ascolta anche: Foodchain e la tracciabilità dei cibi, così si prevengono le frodi alimentari

 

Parte del problema è strutturale. L’assenza di un’autorità centrale è croce e delizia di questi strumenti. Se da un lato la trasparenza del codice sorgente è garanzia di trust, dall’altro permette a qualsiasi malintenzionato di sfruttarne le vulnerabilità per un ritorno economico personale.

Qualche dato? Nel 2014 il “furto del secolo”, spariti 480 milioni di dollari in bitcoin dal sito Mt. Gox. Poi i numeri si abbassano. Un hacker sottrae 7 milioni di euro a Coin Dash, è il 2017. Nel 2018 una serie di attacchi a tre cryptovalute – MonaCoin, Verge e Bitcoin Gold – fa volatilizzare altri dollari, 18 milioni solo per Bitcoin Gold. Tutta colpa di un 51% attack. Quell’anno si registra la sottrazione di più di un miliardo di dollari in bitcoin a livello globale, con un aumento del 260% rispetto all’anno precedente. Insomma, non c’è da annoiarsi.

 

Ascolta anche: Blockchain e cryptovalute: dal Campus al B2B

 

Solo pareri negativi dunque? Certo che no. Le cryptovalute sono il futuro del mondo digitale. Comode, agili, semplici: troveranno un loro posto. In fin dei conti la storia è disseminata di mirabolanti rapine in banca e ogni epoca ha i suoi Bonnie e Clyde.

Eleonora Medica

 

 

Ospite

POTREBBERO INTERESSARTI

SMART, TECH & GREEN

Avete presente quella leggenda che dice che usiamo solo il 20% del nostro cervello? Ecco, non è vera, lo usiamo tutto. Ora che lo sappiamo

WoW – Women on Web

Women on web (WOW) è un progetto che ambisce a raccontare le capacità, il talento e l’impegno delle donne in un settore ad alto valore

Talk About IT

Parliamo degli impatti sullo sviluppo, sulle competenze diffuse e specialistiche, sulla trasformazione della forza lavoro, sulla stessa morfologia delle città non più punto di accumulazione

Cryptovalue

Cryptovalues

Di sicuro sta riscrivendo le regole della fiducia tra persone, enti e istituzioni: è la tecnologia Blockchain, un mondo che va ben oltre i bitcoin.