Le colonie dell’intelligenza artificiale si espandono: WhatsApp e chatbot AI

È stata annunciata una nuova integrazione per WhatsApp: un chatbot AI che servirà per conversare con l’intelligenza artificiale e potrà generare immagini e adesivi

 

 

Ebbene sì, anche WhatsApp avrà presto il suo chatbot AI integrato che sarà richiamabile in qualsiasi momento facendo tap su un apposito tasto dedicato.

A seguito del primo annuncio, in occasione dell’evento Meta Connects 2023, la nuova funzione è finalmente apparsa per un numero limitato di utenti delle versioni beta. Questa anteprima offre una panoramica su come apparirà e come funzionerà la chat con intelligenza artificiale, con una vasta scelta di opzioni. 

 

 

Leggi anche Siete pronti a conversare con il vostro clone chatbot?

 

 

Il fatto che solo alcuni utenti abbiano potuto visionare l’anteprima è sintomo del fatto che serviranno ancora un po’ di pazienza e di test, che si dovrebbero protrarre per alcune settimane. Ad oggi, il tasto che apre la conversazione è caratterizzato da un anello multicolore inserito al di sopra del pulsante per iniziare una nuova chat. L’anello multicolore, infatti, è il simbolo dell’AI nell’ecosistema di Meta.

Cliccandoci sopra, si attiverà il chatbot AI, il quale comprende i messaggi rispondendo in modo coerente e naturale alle domande, estrapolando le informazioni dal web. Inoltre, la nuova funzione WhatsApp sarà in grado di generare non solo testi (seguendo le indicazioni fornite dall’utente), ma anche immagini o adesivi interpretando i prompt. 

 

 

Leggi anche AI: che impatto avrà sulle nostre vite?

 

 

Tutto ciò equivale a un’interazione in tutto e per tutto simile a quella nota con il celebre ChatGPT di OpenAI o con Bard di Google, rivali della nuova funzione di Meta.

Il chatbot AI di WhatsApp è progettato per una piena fruizione da smartphone, ma è possibile immaginare che arriverà presto anche per la versione web del servizio di messaggistica.

Per provarlo, però, dovremo aspettare ancora. Infatti, l’uscita ufficiale non dovrebbe arrivare prima del 2024, così da debuttare come progetto testato ed evitare un destino infausto come quello di Clyde di Discord, giunto già al capolinea. 

Potrebbero interessarti

PODCAST

Cultura e Società

Alla scoperta della Gen Z con Chiara Caccioppoli

Ospite: Chiara Caccioppoli

FUTURA
con Mark Bartucca

PODCAST

People

Vuoi implementare il Customer Success nella tua azienda? Ecco qualche consiglio pratico

C.S.I. Customer Success Italia
con Francesco Acabbi, Mark Bartucca

PODCAST

People

Leadership e competenze trasversali. L’identikit del leader moderno

Ospite: Lelio Borgherese

SPECIALE RADIO ACTIVA+
con Michela Lombardi

PODCAST

Cultura e Società

Alla scoperta del podcast “Perfetti sconosciuti” con Claudio Di Filippo

Ospite: Claudio Di Filippo

CIFcast
con Damiano Lotto, Emiliano Maramonte

PODCAST

Cultura e Società

Al via “Futura”. Parliamo di istituzioni europee con Elania Zito

Ospite: Elania Zito

FUTURA
con Mark Bartucca

PODCAST

Sostenibilità

Energie al femminile: donne alla guida della rivoluzione green e digitale con Pika Energy

WOW - WOMEN ON WEB
con Federica Meta, Francesca Pucci